Marco Frediani, attaccante de L’Aquila in esclusiva a Pisanews: “Pisa ottima squadra, ma noi puntiamo in alto”

PISA – Dopo la sconfitta in terra ciociara il Pisa si sta preparando scrupolosamente, con sedute mattutine la gara contro l’Aquila,vcompagine che a sua volta, ha perso in casa dal Lecce. Pisanews.net ha contattato un giocatore importante della compagine abruzzese, questo anno al suo primo anno nei professionisti:si tratta di Marco Frediani

Frediani e’ un attaccante esterno della squadra aquilana, che è nato a Roma il 13 marzo 1994 ed è alto cm.1,75 e pesa kg. 67, proviene dalle giovanili della Roma e da questo anno è in Abruzzo dove, fino ad ora ha totalizzato 18 presenze, mettendo a segno tre goals.

Ciao Marco, benvenuto a Pisanews: dopo aver militato nelle giovanili della Roma come si sta rivelando questa tua prima esperienza professionistica all’Aquila?

” Molto bella, è tutto un altro calcio vero che conta, c’è gente con piu esperienza, che ha giocato in A e in B ed i ritmi ed il passo dalle giovanili al professionismo sono molto diversi”

E della tua militanza nelle giovanili giallorosse che ricordi hai?

Ho giocato una Coppa Italia, una Supercoppa ed ho disputato due finali al Torneo di Viareggio, una contro la Juve ed una contro il Toro, anche se

non siamo passati”

Adesso parlaci delle tue caratteristiche come attaccante..:

“Sono un esterno di attacco che gioca sia in fase offensiva che in quella difensiva, bravo inoltre nell’uno contro uno ma ho giocato anche a centrocampo come mezzala”.

Ci sono in questo girone attaccanti che ti hanno impressionato?

“Ci sono ottimi giocatori in questo ruolo nel girone B, penso ad Evacuo, Eusepi, Ciofani, Fabinho gente di alto livello”

Passiamo al vostro prossimo impegno di domenica all’Arena Anconetani, dove affronterete il Pisa: che squadra vi aspettate?

“Il Pisa è sicuramente un’ottima squadra, anche se ultimamente ha un pò rallentato. Poi ricordo la partita dell’andata, dove da noi fece risultato pieno. Dovremo fare attenzione al complesso ed a giocatori validi che ha, tipo Sampietro, Goldaniga e Provedel che conosco personalmente perchè mi sono incontrato con loro in Nazionale. Inoltre è da tenere d’occhio Arma”

Ed L’Aquila che squadra e’?

“E’ un Aquila che ha mantenuto in sostanza il gruppo che faceva la seconda divisione vincendola,ed anche quest’anno stiamo facendo bene, vogliamo arrivare piu in alto possibile”.

Mister Giovanni Pagliari che modulo adotta solitamente?

“Generalmente un 4-3-3 od un 4-4-2, ma il modulo puo’variare e cambiare a seconda dei giocatori disponibili o dell’avversario”

Quindi a cosa dovrà fare attenzione il Pisa nell’affrontarvi?

Al di là dei singoli nomi che abbiamo, il Pisa deve fare attenzione alla nostra squadra come complesso perchè siamo un gruppo unito e questa caratteristica è la nostra forza”.

Domenica avete incontrato il Lecce che sta scalando vertiginosamente la classifica: che squadra hai visto?

“Il Lecce è indubbiamente una delle squadre più forti come individualità, di questo campionato. All’inizio hanno fatto fatica, poi son riusciti a trovare la quadra ed ora stanno marciando. All’andata in Salento, vincemmo mentre domenica forse non abbiamo affrontato il Lecce con la stessa determinazione della gara di andata”.

Diamo uno sguardo alla parte alta del campionato: primo posto già assegnato?

A mio avviso assolutamente no. Diverse squadre, a cominciare dal Pontedera, lo stesso Pisa e via di seguito, si sono a turno avvicendate in testa alla classifica, quindi non vedo perchè anche in seguito non possa cambiare la testa della classifica. Sicuramente Perugia, Frosinone e Lecce sono squadre piu attrezzate, però magari puo’venire fuori una sorpresa inaspettata, ad esempio lo scorso anno dovevano vincere Perugia, Benevento e Nocerina ed alla fine passò il Latina”.

Finiamo con un tuo auspicio per il prosieguo della tua carriera, che si preannuncia lunga visto che sei giovanissimo…:

“Ho fatto 10 anni bellissimi nelle giovanili della Roma, il mio sogno è vestire un domani la maglia giallorossa, la Roma è la mia squadra del cuore, anche se adesso penso solo ed esclusivamente a far bene con l’Aquila”.

SOTTO MARCO FREDIANI (foto tratta da abruzzoweb.it)

20140115-012422.jpg

By