Marco Verdigi, un fiore meraviglioso

MARINA DI PISA – Una folla commossa ha voluto partecipare, ieri, alla celebrazione della Messa in ricordo di Domenico Marco Verdigi, il giovane di San Giuliano Terme che, 14 anni fa, morì per salvare la vita di due bambini che stavano affogando.

La cerimonia, come di consueto, è stata celebrata sul lungomare di Marina di Pisa, proprio davanti al cippo commemorativo dove quei tragici fatti accaddero e che è stato intitolato proprio a questo giovane eroe.
La Messa è stata celebrata da  PiergiorgioTommasi, padre salesiano di Verona “Domenico Marco, un fiore meraviglioso”, mentre al suo fianco erano presenti Carla e Andrea, la mamma e il babbo di questo sfortunato ragazzo di San Giuliano Terme che, all’epoca, aveva solo 23 anni.

Presenti alla cerimonia, tra gli altri, rappresentati della Capitaneria di Porto, della “Folgore”, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Pubblica Assistenza di Pisa e del Litorale, della Croce Rossa, della Società di Salvamento, gli assessori al litorale del Comune di Pisa, Paolo Pesciatini  e quello alla Protezione Civile, Raffaele Latrofa,l’assessore di San Giuliano Terme, Lucia Cipriani, per il Consiglio Comunale di Pisa, Maria Antonietta Scognamiglio e per la Prefettura, Roberta Monni. Presenti anche, Paolo Fontanelli e Paolo Panattoni che erano, quando accaddero quei tragici fatti, rispettivamente, Sindaco di Pisa e Sindaco di San Giuliano Terme.

La cerimonia, tra gli applausi, si è poi conclusa con un lancio di palloncini tra le note musicali del silenzio.
By