Marina di Pisa: il 16 febbraio il bacino di Boccadarno sarà allagato

MARINA DI PISA – E’ a un passo dalla conclusione il cantiere del porto turistico di Marina di Pisa. Il prossimo 16 febbraio infatti il bacino di Boccadarno sarà allagato e per la città sarà un autentico evento.

Dopo 80 anni la frazione balneare tornerà a fruire dell’area dell’attuale cantiere, dove prima sorgeva lo stabilimento Motofides e che ora si trasformerà in una distesa d’acqua segnata dai pontili di ormeggio e impreziosita dalla passeggiata panoramica. Il porto sarà poi completato a primavera. La cerimonia inizierà alle 10 alla presenza del sindaco Marco Filippeschi e del governatore della Toscana, Enrico Rossi, quando il suono della vecchia sirena della Cmasa che per lunghi anni ha segnato il tempo di Marina, annuncerà l’ingresso dell’acqua in bacino.

“Abbiamo pensato – spiega Stefano Bottai, amministratore delegato della Boccadarno Porto di Pisa – che il completamento delle strutture portuali e l’ingresso dell’acqua nel bacino fosse un evento cui assegnare una certa importanza e al quale far partecipare tutti i cittadini. Renderemo provvisoriamente agibile la grande passeggiata panoramica sul molo nord che finora solo gli addetti ai lavori hanno potuto percorrere e tutti potranno assistere all’inizio delle operazioni di allagamento e vedere le strutture realizzate prima che siano sommerse dall’acqua”. Per riempire completamente il porto sarà però necessario un tempo di circa 10 giorni e solo allora, dopo che l’acqua interna avrà raggiunto il livello del mare, sarà possibile abbattere l’ultimo diaframma all’ingresso del porto e collegare l’intera area al mare.

You may also like

By