Martedì 4 Luglio torna la Festa della Sardegna ad Uliveto Terme

PISA – Torna da martedì 4 luglio fino a domenica 9 luglio, presso gli impianti sportivi di Uliveto Terme, la Festa della Sardegna, giunta alla 19esima edizione.

L’evento, costituisce il clou delle attività annuali dell’Associazione Culturale Sarda “Grazia Deledda” di Pisa e vedrà la partecipazione di numerosi volontari, soci e simpatizzanti che, sempre più numerosi, si avvicinano con entusiasmo alla cultura e alle tradizioni della Sardegna.

Come ogni anno, la manifestazione si avvale del patrocinio dei Comuni di Pisa, San Giuliano Terme e Vicopisano, della Regione Autonoma della Sardegna, della Federazione delle Associazioni Sarte in Italia e del supporto della Fondazione Cassa Risparmio Pisa.

Tra gli obiettivi primari della Festa, quello di sostenere progetti di solidarietà sociale di vari organismi che operano in campo locale, nazionale ed internazionale.

Quest’anno la campagna di solidarietà continuerà con “Il piatto solidale”, in collaborazione con la Società della Salute della Zona Pisana: una quota dell’importo dei malloreddus serviti al ristorante sarà usato dalla Sds per finalità di inclusione sociale, come la fornitura di buoni pasto a chi ne ha bisogno.

Il contributo raccolto all’ingresso della Festa servirà al sostegno dei progetti in Burkina Faso delle Onlus Amici per l’Africa e Un Sorriso per il Burkina. Parte dei fondi sarà devoluta all’accoglienza del Gruppo dei bambini Saharawi di Cascina. Una sottoscrizione volontaria a premi contribuirà alla formazione professionale in falegnameria di un giovane Burkinabé. Infine, sarà dato un contributo al recupero della Chiesa del Castellare e di un progetto della Certosa di Calci.

Come da tradizione, gli spettacoli saranno a ingresso libero con inizio alle 21,30. Si comincia martedì con i Jubilation Gospel Choir mentre mercoledì sarà la volta della serata danzante con i Samuele Borsò Trio. Giovedì i maestri e gli atleti dell’Associazione SchermAbilità incontreranno il pubblico; seguirà la milonga di tango argentino con l’Associazione Ditangointango. Venerdì ancora serata danzante col il gruppo Punto Interrogativo, per chiudere sabato e domenica con il Gruppo Folk di Ittiri Cannedu di Sassari.

Il ristorante aprirà alle 19.30 e proporrà specialità della cucina sarda. Nell’ambito della festa ci saranno stand con prodotti tipici sardi ed artigianali.

“Come ogni anno diamo spazio ai valori della solidarietà e della fratellanza – ha commentato Giovanni Deias, Presidente dell’Associazione Culturale Sarda “Grazia Deledda” – che ci chiamano a sostenere chi si trova in grave difficoltà e non solo: in questa edizione la nostra attenzione è infatti rivolta anche al recupero del patrimonio artistico e culturale del territorio. Colgo l’occasione per ringraziare le amministrazioni locali che, ancora una volta, hanno dimostrato di avere fiducia in noi ed in particolare la Sds della zona pisana per la condivisione dell’iniziativa “Il Piatto solidale”. Infine, un caloroso grazie a tutti i volontari che con la donazione del loro tempo libero, della loro competenza e professionalità ci aiutano a realizzare questa bellissima manifestazione di massa”.

“La festa è l’occasione di un incontro con una cultura, quella sarda, molto presente nel nostro territorio. Ma anche l’opportunità per ribadire che reinvestire sulla comunità e sul sostegno agli altri è una priorità di questi anni difficili – ha commentato l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pisa e presidente della Società della Salute della zona pisana Sandra Capuzzi – Anche per questo ringraziamo l’associazione Grazia Deledda per il contributo che dà alle associazioni del nostro territorio e, all’opportunità, attraverso Il piatto solidale, di aiutare i più deboli”.

By