Massimiliano Angori: “L’elezione come presidente della Provincia è stata una grande emozione. Bisogna ridare dignità agli enti che hanno funzioni importanti”

PISA – Massimiliano Angori sarà da lunedì il nuovo presidente della Provincia di Pisa. Con il 62 per cento dei consensi l’attuale Sindaco di Vecchiano ha sconfitto mercoledì scorso il Sindaco di Pisa Michele Conti. Pisanews nel giorno di Ognissanti e’ andato a trovare Massimiliano Angori presso la sede del Comune di Vecchiano.

di Antonio Tognoli

GUARDA L’INTERVISTA A MASSIMILIANO ANGORI

LA SCHEDA. Massimiliano Angori, 51 anni, e’ l’attuale Sindaco del Comune di Vecchiano, e’ sposato con Paola e ha tre figlie Giulia, Chiara e Martina. Lavora come dipendente dell’Azienda Pisana Ospedaliera. E’ laureato in Scienze Naturali e appassionato di ecologia. La sua esperienza politica è radicata nell’associazionismo. E’ stato eletto Sindaco di Vecchiano  con la Lista Civica Insieme per Vecchiano.

Che vittoria e’ stata quella contro il Sindaco di Pisa Michele Conti?

E’ stata una vittoria che mi ha dato una bella emozione anche perché e’ stata una bella campagna elettorale tra i luoghi della Provincia che sono molto belli”.

Che cosa rappresenta questa vittoria per il centro-sinistra?

Una bella vittoria per il centro-sinistra, un segnale forte e di ripartenza per le forze che lo compongono a partire dal Pd e ai suoi amministratori che voglio ringraziare per il loro lavoro“.

Che cosa vi siete detti con Michele Conti dopo la sua vittoria?

Sono andato subito a stringergli la mano e gli ho detto che la Provincia lavorerà con il Comune in sintonia nel rispetto ovviamente dei ruoli“.

Che cosa e’ cambiato rispetto a qualche mese fa?

Il centro-sinistra ha saputo dialogare con le liste civiche, questo e’ un segnale positivo oggi dopo la sconfitta elettorale“.

Da lunedì si insedierà alla Provincia. Quali sono le prime cose di cui lei si occuperà che sono nella sua agenda?

La Provincia ha un immenso patrimonio stradale, circa mille chilometri , ma qualcuno mi dice che sono molto di più e un patrimonio scolastico dove i nostri figli vanno o andranno in un prossimo futuro. Sicuramente pero’ lunedì la prima cosa da fare sarà parlare con le persone che compongono la Provincia e coloro che seguono i lavori che permettono ai cittadini di avere i servizi. Parlerò con i dirigenti, con il segretario e poi ci consulteremo  sulle cose da mettere a punto“.

Loading Facebook Comments ...
By