Massimiliano Gatto: “Gara difficile da affrontare, il Pisa lotterà fino alla fine per le prime posizioni”

PISA – Dopo l’importante vittoria interna con il Gozzano, i nerazzurri di mister Luca D’Angelo sono chiamati ad affrontare una una gara difficile in trasferta domenica prossima 24 febbraio alle ore 14,30 quella contro una Pro Vercelli capolista a 46 punti in compagnia di Arezzo, Entella e Piacenza. Una squadra, quella piemontese, infarcita tra l’altro da alcuni ex nerazzurri quali Crescenzi, Moschin, oltre ai fratelli Gatto. Pisanews ha contattato Massimiliano Gatto che insieme al fratello Leonardo Davide, milita da un paio di anni nella compagine vercellese con buoni risultati.

di Maurizio Ficeli
D. Ciao Massimiliano, ben ritrovato e grazie della tua disponibilità, come sta andando la  stagione calcistica a Vercelli sia a livello di squadra che personale? 
R. “Come squadra stiamo sicuramente facendo una buona stagione, siamo nei primi posti della classifica e poi a livello di rendimento personale sono soddisfatto in quanto sto giocando con continuità per dare del mio meglio a vantaggio della squadra“.
D. Una Pro Vercelli, tra l’altro, con diversi ex nerazzurri oltre a  te, penso a tuo fratello Leonardo, a Luca Crescenzi ed a Simone Moschin:vi capita mai di parlare anche dei vostri trascorsi all’ombra della Torre Pendente? 
R. “Certo, ci capita spesso di parlare di Pisa, oltre che per il fatto che siamo nello stesso girone, anche perché essendo stati la’ sappiamo che è una piazza che vive per il calcio e  tutti noi portiamo di essa un bel ricordo“.
D. Torniamo alla Pro Vercelli, come state vivendo questo momento da capolista del girone? 
R. “Per ora stiamo facendo bene, ma al tempo stesso vogliamo tenere i ieri per terra, perché il girone di serie C nel quale siamo è pieno di squadre di grande valore a cominciare dal l’Entella fino ad arrivare allo stesso Pisa“.
D. Cosa temi nell’affrontare il Pisa domenica prossima?
R. .”Oltre al complesso in se,ci sono anche  tanti giocatori di valore, fra cui Moscardelli che si è sbloccato e sarà sicuramente un pericolo in più, oltre a Masucci ed altri, tutta gente di categoria superiore, quindi sicuramente per noi sarà una gara difficile da affrontare e non bisogna farsi assolutamente ingannare dalla classifica perché il Pisa lottera’ fino alla fine per le prime posizioni“.
D. Con quale spirito vi state preparando ad affrontare questa gara con i nerazzurri pisani? 
R. “Nel modo più tranquillo possibile, sicuramente è bello stare lassù in alto, ma noi ci estraniamo da tutto ,siamo una squadra giovane e non vogliamo assolutamente sprecare quanto di buono abbiamo realizzato fino ad ora“.
D. A livello di tifo come stanno preparando la gara a Vercelli visto che da Pisa verranno in molti? 
R. “La tifoseria pisana la conosco bene e mi capita di seguire anche i  tifosi nerazzurri sui social network e so che saliranno in massa qui a Vercelli, in una gara dove noi come Pro Vercelli ci giochiamo tanto, però anche i nostri tifosi non si faranno trovare impreparati e ci daranno una grossa mano“.
D. Che partita prevedi sarà questa fra Pro Vercelli  e Pisa? 
R “Sarà una bella partita, tirata, che potrà sbloccarsi a favore dell’una o dell’altra squadra, con la giocata di un singolo o di un episodio“.
D. Concludiamo: c’è un qualcosa che ti è rimasto impresso in modo particolare nel periodo in cui hai vestito la casacca nerazzurra?
R. “Di Pisa mi sono rimaste impresse molte cose, ma se ne devo citare alcune devo dire che per me è stato un onore essere stato allenato da un mister come Gattuso e poi ricordo il primo gol che feci in campionato nella gara di ritorno con la Ternana al cospetto di un ‘Arena piena di pubblico“.
By