Massimo Gazzoli a Pisanews: “Pisa è stata la mia prima avventura nel calcio che conta. Provedel può arrivare in serie A”.

PISA – Un altro giocatore che sente molto il derby tra Pisa e Viareggio per aver vestito nella sua cartiera entranbe le maglie e’ il portiere Massimo Gazzoli che alcuni schedari calcistici continuano a dare nativo di Camaiore, in realtà è nato a Viareggio,il 17 luglio 1975, ed è alto cm.1,85 per 75 kg. quindi è un portiere di grande esperienza che ha militato in compagini prestigiose quali Empoli, Lucchese, Genoa, Massese, Carrarese, oltre che a Pisa e Viareggio.

Ciao Massimo, grazie per la tua disponibilità: le schede calcistiche ti danno nato a Camaiore come Stefano Ciucci, ex portiere nerazzurro del Pisa di Romeo, ma tu sei nato a Camaiore o Viareggio? Chiaramolo una volta per tutte…

“Si, di me scrivono che son nato a Camaiore,ma in realtà io sono Viareggino doc. Riguardo a Ciucci ci vediamo spesso nei vari campetti dove portiamo a far giocare i nostri figli”.

Chiarito questo, passiamo a parlare di questa prossima gara fra Viareggio e Pisa: come te la immagini questa partita?

“Mi immagino una partita divertente dove nessuna delle due squadre vorrà fare tatticismi, ma dove il Pisa cercherà di far risultato per migliorare la sua classifica in chiave playoff ma dove il Viareggio lotterà al massimo per finire in bellezza”.

Parliamo un attimo di te: come ci si sente a 38 anni a difendere la porta di una squadra professionistica come il Viareggio, anche alla luce di questa “famigerata” regola dell’età media?

“Direi bene perchè, malgrado questa regola sono onorato di essere ancora in pista, anche perchè purtroppo questa norma ha finito per penalizzare i giocatori “vecchi” ed anche i giovani, che finiti i 3 anni in cui possono portare i contributi alle società, finiscono per ritrovarsi senza squadra. Anche qui dal Viareggio sono passati una quindicina di giovani in questi anni che poi si sono trovati a giocare nei dilettanti oppure sono spariti nel nulla”.

Passiamo ai tuoi trascorsi pisani: che ricordi hai?

“Ricordi bellissimi, perchè Pisa è stata la mia prima avventura nel calcio che conta. Mi dispiacque molto andare via da lì, ma non c’erano più le condizioni per rimanere”.

Ed un tuo giudizio sul Pisa che affronterete domenica allo stadio dei “Pini”?

“Innanzitutto ho avuto l’attuale allenatore Menichini quando giocavo nel Lumezzane e son contento che stia facendo bene. Inoltre son contento che Giuseppe (Giovinco n.d.r.) sia uscito dai momenti di difficoltà che ha passato e poi saluto Martella e Pellegrini che meritano tanto. Devo essere sincero, nella gara di andata non vidi il Pisa benissimo, poi ci fu l’esonero di Mister Pagliari, ma ora mi sembra che i nerazzurri si siano ripresi alla grande”.

Tra l’altro, nel Pisa c’è anche un Provedel che sta facendo bene un tuo giudizio da portiere esperto su un portiere giovane?

“Devo dire che il Pisa negli ultimi anni ha avuto dei buoni portieri a cominciare da Sepe, che ora è in B nel Lanciano, ed ora Provedel che è uno dei migliori e a mio giudizio, può arrivare in serie A”

Altri portieri in questo girone degni di nota?

“Mi ha impressionato Pisseri, di scuola Parma, ora nel Gubbio poi lo scorso anno mi aveva colpito Venturi che era sempre al Gubbio, ma quest’anno nel San Marino non ha avuto molto spazio”.

E sul tuo Viareggio cosa puoi dirci?

“Il Viareggio è un grosso punto interrogativo, non sappiamo ancora quale sarà il nostro futuro societario, speriamo che la situazione si risolva per il meglio, io sono ottimista per natura, ma bisogna fare presto, Viareggio merita tanto”.

Concludiamo con uno sguardo alla classifica: fatto salvo che il primo posto per la promozione in B sarà una questione fra Perugia e Frosinone, la tua chiave di lettura sulla lotta nei playoff qual è?

“Anzitutto saranno dei playoff particolari con 8 squadre, se fossero stati scontri fra la seconda e la quinta forse qualcosa di piu avrei potuto dirti. Con questo allungamento, invece, possono essere insidiose squadre come la Salernitana, lo stesso Pisa e il Catanzaro. Una squadra che potrebbe fare fatica può essere il Frosinone qualora fallisse la promozione diretta domenica a Perugia”.

SOTTO MASSIMO GAZZOLI (foto pisanews.net)

20140501-140303.jpg

By