Masucci, doppia gioia per Gattuso e Corrado. Il bomber si è sbloccato

PISA – L’uomo di giornata, della provvidenza nerazzurra ha un nome ed un cognome: Gaetano Masucci. Il presidente Corrado e mister Gattuso lo hanno voluto fortemente in maglia nerazzurra nel mercato invernale e sin qui si può dire che hanno avuto pienamente ragione.

di Giovanni Manenti

Il Pisa lo aveva contattato, l’Entella tentennava, lui si è impuntato, ed alla fine, ha ottenuto quanto desiderato e ha ripagato la fiducia di tecnico e società. E non dimentichiamoci di Luigi Riccio. Anche lui avendoci giocato ai tempi del Sassuolo la sua “parolina” per Masucci l’aveva messa eccome.

Che era un giocatore di qualità lo si sapeva, dopo il gol in coabitazione con Gatto che ha sancito il pari in extremis a Novara, sabato contro l’Ascoli ha firmato con una doppietta sontuosa la vittoria del Pisa.

Abile a “leggere” la traiettoria della punizione calciata da Angiulli in occasione della prima rete, facendosi trovare pronto alla deviazione sotto misura sul secondo palo, Masucci non lascia poi scampo a Lanni nel deviare al volo di sinistro di prima intenzione un preciso assist dal fondo di Massimiliano Gatto per il punto del provvisorio 3-1 che ha incanalato la gara in favore dei colori rossocrociati.

E con la MA-MA (Masucci/Mannini) sugli scudi ed in attesa di completare il trio con Manaj, l’orizzonte in casa nerazzurra comincia ad essere sempre più sereno. Con il Carpi Masucci è pronto ancora a regalare gioie a suoi nuovi tifosi.

Sopra il gol dell’1-1 di Gaetano Masucci ad Ascoli (Foto Edoardo Fanini)

By