Maurizio Mian a SestaPorta: “Sono a disposizione della piazza. Penso che la famiglia Corrado rileverà il club”

PISA – “Comunque vada a finire il Pisa è in buone mani”. Parole e musica di Maurizio Mian dalla sua casa di Miami dove si trova in vacanza.

di Antonio Tognoli

L’imprenditore pisano lontano dalla città della Torre, nonostante il fuso orario ha seguito le vicende societarie e i nomi dei soggetti interessati al club svelati nel pomeriggio dal presidente della Lega di serie B Andrea Abodi.

D. Mian, Abodi l’ha inserita tra i quattro soggetti interessati al Pisa…

R. “Sono a disposizione della città e della piazza di Pisa. In questo frangente ho voluto dare la mia disponibilità”.

D. Quindi è pronto ad acquisire il club?

R. “No, sono pronto a dare una mano a chi vorrà farlo. La famiglia Corrado mi sembra nettamente avvantaggiata”.

D. Pensa che sarà la famiglia Corrado ad acquisire il club?

R. “Penso di sì. È gente competente, che sa di calcio, sono stati molto vicini all’acquisizione del Parma e penso che alla fine la spunteranno loro. Il Pisa sarà in buone mani”.

D. E il gruppo bresciano?

R. “È un gruppo forte che si è avvicinato già da tempo al Pisa. Ripeto quello già detto nei giorni scorsi. Comunque vada il Pisa è in buone mani con questi due soggetti, perché si tratta di due gruppi molto forti”.

D. Se chi acquisterà il club le chiedesse di dare una mano sarebbe disposto a farlo?

R. “Certo sono a disposizione, lo sono sempre stato, lo faccio per la città e non certo per scopi personali, perché il Pisa merita di stare dov’è e anche un gradino più su se vogliamo”.

Maurizio Mian chiude l’intervista con un ringraziamento: “Voglio ringraziare il presidente della Lega di serie B Andrea Abodi, perché è stata davvero una persona squisita, si è mosso in prima persona per risolvere i problemi societari e di questo gliene va dato atto”.

By