Maurizio Nerini: “Il calcio a Marina di Pisa? Non c’è perché non c’è stata la volontà di mantenerlo”

MARINA DI PISA – “Il calcio a Marina? Non c’è stata la volontà di mantenerlo”. Lo dice a chiare lettere il consigliere comunale di An Maurizio Nerini.

“Ho ricevuto in questi giorni le risposte che attendevo da tempo ancora da prima di quando il 30 di agosto depositammo una interrogazione sulla vicenda del campo sportivo di Marina di Pisa, almeno da quando a febbraio sapemmo del sopralluogo della USL che dava delle prescrizioni per una serie di interventi necessari per consentire il proseguimento dell’attività sportiva presso l’impianto. Ad oggi l’impianto è chiuso e i tempi di riapertura non sono davvero rosei visto che per l’inizio dei lavori alle coperture degli spogliatori si dovrà attendere la fine di ottobre e la gara di assegnazione dell’impianto a fine 2017, quindi le nostre preoccupazioni erano concrete e registrano una situazione insostenibile e anche non spiegabile: se infatti “in seguito al verbale è stato intimato alla società sportiva di non utilizzare le tribune e gli spogliatoi come dice il verbale USL non si capisce come mai “il campo” sia chiuso, come in 9 mesi non si sia riusciti a fare le gare d’affidamento dei lavori e magari non trovare una soluzione. Per far continuare l’attività calcistica bastava trovare, portare e posizionare a Marina un modulo-spogliatoi, gli spazi ci sono, per giocare sul campo, sarebbe costato meno dei costi che subiscono le società del Litorale per “migrare” in altri campi della zona fino a che ce la faranno. Inoltre chiunque deciderà di partecipare al bando di gara si troverà sul “groppone” il lavoro di sistemare o abbattere la tribuna, cosa che mi sembra impossibile da infilare in una gara di affidamento seria”.

By