Maurizio Nerini (NAP): “Risposte a metà sulla sosta a Marina di Pisa”

PISA – Da quando sono consigliere comunale gli atti ispettivi che porto avanti non sono mai fine a se stessi, ma servono per capire situazioni intricate e a provare a dare delle soluzioni ai problemi, non solo criticando.

noiadessopisasmall

Quindi scrivendo l’interrogazione “Orari e divieti sosta a Marina di Pisa” in me c’era tutta l’intenzione di risolvere una situazione che a definire “abborracciata”, come va di moda, è un eufemismo. Con dovizia di particolari, orari e esempi, che non riporto per semplicità (vedi allegati pdf), sono andato ad indicare tutte le possibili variabili che insistono sui parcheggi a pagamento fortemente voluti dall’assessore Forte a Marina di Pisa, rappresentando una situazione grottesca che genera confusione nell’utenza e in chi deve controllare e al limite sanzionare chi non paga. Non mi sarei aspettato di ricevere una risposta scritta dall’assessore Forte che eludeva metà delle domande e rispondeva alle altre con… le domande stesse! Ho protestato presso la Presidenza ricevendo le risposte ai quesiti inevasi, molto preoccupato per alcuni risvolti. Il primo riguarda i possibili contenziosi che certo si apriranno con coloro che faranno sicuramente ricorso vista le informazioni incomplete date dalla segnaletica per stessa ammissione dell’assessore. Il secondo riguarda sulla espressa volontà unilaterale dell’assessore di voler estendere la sosta a pagamento a tutto l’abitato ribadita a chiare lettere. Di riqualificazione non se ne parla per le vie di Marina, ma di tasse e balzelli sì! Chiederò conto di tutta l’operazione degli stalli blù a chiusura del periodo estivo, vedremo quanto sarà stato il gettito per la PISAMO a partire dalle sanzioni elevate, da quali sono state le risposte dei cittadini, certo è che siamo lontani anni luce dalla condivisione, dalla partecipazione e soprattutto dalla programmazione delle attività.

Maurizio Nerini, Consigliere Comunale Noi Adesso Pis@

By