Maurizio Nerini: “Pizzanelli sembra che sia vissuto sulla luna, People Mover flop del PD”

PISAMaurizio Nerini capogruppo Noi Adeso Pis@ Frataelli d’Italia replica alle parole di Giuliano Pizzanelli in quota PD.

Il Tar ha dato ragione al Comune su di una sentenza che partita da una iniziativa della giunta Filippeschi, espressione del PD dello stesso Pizzanelli, non si capisce come possa “smentire la destra” che ha come eredità un pastrocchio messo su proprio da Filippeschi.

La giunta Filippeschi era tutta d’amore e d’accordo con Toscana Aeroporti fino a quando non si è resa conto che il People Mover, così come impostato e denunciato dai Nostri atti ispettivi fatti dall’allora opposizione, sarebbe stato un fiasco ed ha cercato di mettere delle toppe che si sono palesate come peggiori del problema.

Per esempio non è stata molto azzeccata la scelta di non far arrivare più il bus di città all’aeroporto…ora la fermata più vicina della LAM, pur chiamandosi “AEROPORTO” è in via dell’Aeroporto a 800 metri dall’ingresso della aerostazione…

L’odio “politico” che traspariva ieri nei confronti dei ricorrenti, di ENAC e di Toscana Aeroporti, oggi si riversa sull’attuale maggioranza, ed è veramente fuori luogo.

La campagna elettorale è finita da un pezzo andrebbe ricordato a Pizzanelli, ora c’è da governare con atti seri e concreti sui disastri lasciati dal suo PD sul groppone della città … altro che la campagna mediatica!

Se si vanno a cercare i danni al Comune nelle varie vicende imputabili alle giunte del PD la lista sarebbe così lunga che farebbe impallidire qualsiasi bilancio.

Quello che sta facendo Conti, legittimato dalla volontà popolare, di dialogare con tutti, società di gestione del People Mover compresa, per cercare soluzioni condivise per il bene della città è quello che non è riuscito più a fare il PD di Pizzanelli e Filippeschi.

I risultati di contrapposizione si sono visti, vediamo se quelli del buon senso e dalla collaborazione potranno avere effetti benefici sulla città come crede il centrodestra unito di Palazzo Gambacorti.

By