Maurizio Nerini: “Ricollocazione del Mercato in Via Del Duomo”

PISA – “Ho chiesto che venisse messo all’ordine del giorno della 1° commissione consiliare questo argomento logicamente per le implicazioni urbanistiche, proprio con questo titolo preciso facendo riferimento a quanto chiaramente scritto nelle sentenze del T.A.R. Toscana e poi del Consiglio di Stato che avevano ordinato”, afferma Maurizio Nerini, Capogruppo di Noi Adesso Pisa.

“Una volta ultimati i lavori, dovranno ricollocare gli esercizi commerciali nella loro sede originaria, attesa la natura strettamente temporanea e contingente degli impugnati provvedimenti”.

Quindi lo spostamento delle bancarelle che occupavano legittimamente lo spazio in via del Duomo era solo temporaneo per il periodo necessario allo svolgimento dei lavori. I lavori sono terminati e gli esercizi commerciali vogliono tornare nella loro sede originaria, dove erano secondo il piano del commercio vigente, che non è stato cambiato e che non è materia di questa commissione, sentiremo quindi le associazioni di categoria quali sono gli intendimenti in merito. So pochissimo di giurisprudenza, ma ci sono stati ben due gradi di giudizio e sono consapevole che tutti gli atti di parte successivi non possono andare contro e stravolgere un provvedimento giudiziario.

Non si può violare un diritto soggettivo ed un interesse legittimo. Per essere più chiaro: a mio giudizio le decisioni assunte tra un tavolo di enti in convenzione, che comunque in ultima analisi dovrebbero sottostare al volere finale del Comune, non posso contare di più di quelle di TAR e Consiglio di Stato. Ecco, l’avvio dell’iter in Commissione con le Associazioni di Categoria per iniziare un percorso che dia definitivamente risposte, a partire dal lato urbanistico, alle famiglie e a ai lavoratori del Mercato di via del Duomo. Quelli “deportati” in Piazza Manin, perché c’è stata la VOLONTA’ di lasciarli marcire lì. Contro i Bancarellai c’è stato un accanimento mediatico prima e durante la vicenda annosa, questo deve cessare, non siamo qui a disquisire sul brutto e il bello, ma governare in base a leggi e regolamenti.Ringrazio senza dubbio la sensibilità dell’Assessore Pesciatini e la decisione del Sindaco Conti per iniziare a parlare quanto meno di soluzioni possibili che certo non si risolveranno con oggi, almeno si è aperto un dialogo che fino ad oggi non si era voluto aprire , non c’è mai stata la volontà di aprirlo.Perché queste scelte faranno parte del Nostro futuro, come vogliamo che sia il Nostro Futuro di città e lo vogliamo scegliere Noi il Nostro futuro e non vogliamo che sia imposto da altri come è stato fino ad oggi purtroppo.

Maurizio Nerini

Capogruppo Noi Adesso Pis@ Fratelli d’Italia

Presidente della 1° CCP

By