Mauro Meluso Ds del Frosinone: “Pisa mi è rimasta nel cuore”

PISA – Domenica il Pisa sarà impegnato nella difficile trasferta contro la capolista Frosinone. Il Direttore sportivo,della formazione ciociara, Mauro Meuso, è un ex nerazzurro che è rimasto molto legato alla città di Pisa e nei cuori di molti tifosi.Ciao Mauro,come sta andando la tua esperienza a Frosinone?

“Molto bene,il Frosinone e’ una societa’ organizzata con una proprieta’ solida ed il suo Presidente Stirpe è un uomo di calcio”

Che ricordi hai di Pisa?

“A Pisa sono stato molto bene sia umanamente che calcisticamente. In quel periodo ho avuto la famiglia che mi ha seguito ed ho avuto e tutt’ora ho rapporti di amicizia con gente di Pisa anche al di fuori dell’ambito calcistico”.

Il giorno più triste per te all’ombra della Torre è stato nella giornata della finale a Bergamo…

“Peccato per quella finale con l’Albinoleffe. Una vittoria avrebbe potuto proiettare il Pisa nel calcio che conta”.

Mauro Meluso, attuale Ds del Frosinone

Tornando al momento attuale il Frosinone sta andando alla grande. Qual’è il segreto di questo successo di inizio campionato?

“Diciamo che siamo molto contenti di come è stata impostata la squadra abbiamo dei giovani interessanti che lo scorso anno hanno vinto il campionato Berretti ed il merito è del nostro allenatore Stellone che ha buone idee. Siamo partiti senza alcun obiettivo,vediamo strada facendo cosa riusciremo a fare”.

Che impressione ti sei fatto sul Pisa?

“So che e’ in un buon momento. Con la Nocerina ha subito un pareggio immeritato. In questa stagione l’ ho visto a Perugia, quando ha vinto 2-1. Nella rosa ha dei buoni giocatori come Rizzo, Busce’, Favasuli, e Mingazzini”.

Cosa deve temere il Pisa del Frosinone?

“Non c’è qualcosa di particolare, Deve temere il complesso. Il Frosinone attua un calcio propositivo, ha un buon attacco e si difende ad oltranza. L’auspicio e’ che continui cosi’ fino alla fine del campionato”.

Ed il Frosinone cosa deve temere del Pisa?

“Il Pisa ha buone individualita’ e’ un complesso ben gestito da Pane, che e’ un valido allenatore e siamo consapevoli di affrontare una squadra in salute”.

Che cosa vuoi dire ai tifosi pisani?

“Non voglio far retorica, ma io tengo particolarmente al Pisa. Forse quando ero li’ alcuni di loro non mi amava, ma comunque mi hanno sempre rispettato. L’auspicio e’ che domenica sia una bella giornata di sport e che vinca il migliore che da parte mia spero sia il Frosinone”.

By