Mds Editore. Partecipanti da tutta Italia per la cerimonia di premiazione di “Fuori dal Tempo”

PISA – Grande successo di pubblico per la quarta edizione del concorso artistico letterario promosso dalla casa editrice pisana MdS, che ha visto superare il record dei partecipanti delle precedenti edizioni che – rimarca Sara Ferraioli presidente della casa editrice – provenivano da tutta Italia.

imageCome da tradizione ormai consolidata la cerimonia conclusiva, di sabato 24 Settembre, si è svolta nella bellissima Sala Gronchi del Parco di Migliarino e Massacciuccoli che è partner del concorso MdS e che ha, in un certo modo, ispirato la nascita del concorso stesso, anche in virtù dell’ottima collaborazione con la direzione del Parco, nella riflessione sul rapporto fra il territorio e il suo parco che, fra le innumerevoli caratteristiche ambientali possiede anche quella di avere ben 32 km di costa e l’area marina delle Secche della Meloria. Per questo un fragoroso applauso è stato dedicato al ricordo di Tiziano Raffaelli che dell’istituzione del Parco fu uno dei principali artefici.

Una sala partecipe e attenta per una cerimonia semplice e asciutta nella quali i giurati che – sottolineano gli organizzatori – sono indipendenti dalla casa editrice, hanno premiato i partecipanti che come accennato, provenivano da tutta Italia, accolti da un parco bellissimo in una splendida giornata di sole per ricevere i premi messi a disposizione da Allianz Bank, Bottega del Parco e Ente Parco e per acquistare l’antologia che viene pubblicata dalla casa editrice e che raccoglie gli elaborati delle varie sezioni che hanno raggiunto un punteggio tale da essere pubblicati.

Sul podio delle diverse sezioni non sono mancati partecipanti pisani. Lorenzo Scatena e Alessandro Monaco rispettivamente al primo e secondo posto della sezione pittura. Sara Ficocelli seconda classificata alla sezione racconto. Nutrita la pattuglia di scrittori e artisti pisani finalisti, con Giusi D’Urso, Antonia Casini, Fabiano Corsini, Carlo Belli, Silvia Andreussi, Lia Sacchini, Donatella Piccini, Alessandro Scarpellini, Gigliola Ferrari, Veronica Manghesi. Hanno partecipato anche Federico Berlioz e Giuseppe Musumeci.

Lo stile come si diceva era sobrio, i partecipanti hanno potuto avvalersi della competenza di personalità come quella di Athos Bigongiali, che ha spiegato le caratteristiche della difficile arte del racconto, ed ha invitato a leggere l’antologia interamente, per poter percepire meglio le diverse tonalità dei racconti. Anche Lodovico Gierut, noto critico e organizzatore di mostre, nel complimentarsi per l’ottimo livello dei partecipanti, ha fatto notare che l’antologia del concorso, per come è stata concepita è, essa stessa un lavoro artistico.

L’appuntamento è per tutti al prossimo anno per misurarsi con il nuovo tema che verrà proposto.

By