Medicina Legale si attiva per tutelare alcune categorie di lavoratori

PISA – La ASL Toscana Nord Ovest informa che la medicina legale sta mettendo in atto una via prioritaria di accertamento, dedicata a tutti i lavoratori che si trovano in una situazione a rischio contagio perché immunodepressi o affetti da patologie oncologiche  o  in cura con terapie  salvavita, perché possano usufruire della possibilità, concessa dal decreto “cura Italia”, di equiparare l’assenza dal lavoro al ricovero. 

Perché l’accertamento avvenga nel più breve tempo possibile è importante che il lavoratore contatti la medicina legale inviando una mail, specificando il motivo della richiesta barbara.pagni@uslnordovest.toscana.it (Pisa); mafalda.nardini@uslnordovest. toscana.it (Pontedera);  antonella.creatini@uslnordovest.toscana.it (Volterra); gabriele.benvenuti@uslnordovest.toscana.it (Livorno, Cecina, Piombino, Portoferraio).

Si ricorda che l’assenza dal lavoro equiparata al ricovero ospedaliero riguarda anche  i lavoratori che hanno già ottenuto il riconoscimento di portatori di handicap grave (ex art 3, comma 3,  L.104/1992), per i quali è sufficiente presentare al datore di lavoro  il certificato del medico di famiglia con l’indicazione degli estremi della condizione di handicap.

By