Merca(n)ti in Galleria, i mercatini anti- degrado proseguono per tutto il mese di luglio

PISA – Il gran caldo e gli episodi di cronaca non fermano l’iniziativa promossa da Confcommercio Provincia di Pisa e Etruria Eventi alla stazione di Pisa.

I circa 20 banchi di antiquariato, modernariato, vintage e oggettistica, aperti su entrambe le gallerie Gramsci proseguono la loro attività per tutto il mese di luglio, per tre volte la settimana. Si comincia martedì 4 luglio, con orario continuato dalle 8 alle 20 e si continua poi per ogni martedì, giovedì e sabato dell’intero mese di luglio.

“Noi ci siamo e non arretriamo di un passo” – conferma il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli: “Grazie alla straordinaria collaborazione di Etruria Eventi andiamo avanti con questa sfida e con un impegno che abbiamo preso nei confronti della città, alla quale chiediamo in cambio sostegno, presenza, vicinanza fisica. Certo, episodi gravi come la maxi-rissa avvenuta l’altra sera rappresentano segnali molto, molto preoccupanti”.
“Preoccupa la rissa, l’accerchiamento della volante della polizia, preoccupano soprattutto le parole di impotenza del Questore che ha riferito che l’uomo arrestato, una volta processato, potrà ritornare alla stazione senza che loro possano farci niente” – commenta amaro Pieragnoli, che chiude il cerchio del ragionamento: “Una istantanea che ci restituisce uno Stato di diritto gravemente compromesso dall’assenza di ogni certezza della pena, una caricatura grottesca e paradossale che lascia campo aperto alla legge del più forte e allo stato di paura. Ci spieghino però perché il Daspo Urbano non viene applicato alla stazione di Pisa, come per esempio comincia ad avvenire nella vicina Pontedera. Restiamo convinti che l’applicazione massiccia del Daspo Urbano possa rappresentare uno strumento efficace di deterrenza alla micro-criminalità e al degrado sociale complessivo. Certo, senza una ferma volontà politica, tutto questo rischia di rimanere semplicemente lettera morta”.

By