Mercato di Via San Martino, gli operatori inviano una lettera a Pesciatini

PISA – Sedici operatori su diciotto hanno firmato per la richiesta di trasferimento del mercato da Via San Martino all’area ex Cpt ed hanno inviato tramite Confesercenti una lettera all’assessore Paolo Pesciatini per lo studio di fattibilità così come fatto per l’ipotesi di trasferire il mercato del mercoledì di via Paparelli.

Egregio Signor Assessore,

pur ritenendolo superfluo, essendone Lei perfettamente a conoscenza, vogliamo ricordare che i mercati in sofferenza nel territorio comunale vanno ben oltre quello del mercoledì in via Paparelli per il quale auspichiamo di trovare il prima possibile, condividendola, una proposta alternativa che dia nuova speranza a quei concessionari di posteggio.

Abbiamo già detto che ci dispiace che la proposta di utilizzo delle aree ex CPT, recentemente avanzata e per la quale sollecitamente si è andati ad una verifica di fattibilità, sembra non risultare idonea ad accogliere l’intero organico del mercato. Sembra anche, ma questo lo lasciamo alle valutazioni degli uffici competenti, che l’area, proprio per il numero degli eventuali fruitori, operatori e utenti, potrebbe presentare evidenti problemi di sicurezza, di traffico e di sosta. Capiamo che quell’area, già degradata, se lasciata a se stessa vedrà crescere a dismisura il degrado legato anche ad atti poco conformi al rispetto delle regole della civile convivenza. Forse anche a fronte di questo evidente stato di degrado aveva trovato interesse, da parte di tutti, la verifica della fattibilità del trasferimento del mercato del mercoledì.

Verifica che, come già evidenziato, mostra molte criticità. Questo non deve impedirci di trovare alternative alla sede di quel mercato come, nello stesso tempo, non deve impedirci di continuare a pensare a soluzioni che ci aiutino a combattere il degrado di quell’area. Battaglia  che ci darà i risultati sperati che crediamo stiano fortemente a cuore dell’Amministrazione, solo se faremo vivere quell’area e, l’idea di farla vivere dalle persone con un mercato la riteniamo interessante.

Confesercenti, proprio perchè tra i mercati in sofferenza c’è anche il mercato storico di San Martino che  da anni mostra tutti i segni della decadenza commerciale fino a prevederne una lenta ma inesorabile conclusione della sua funzione, chiede che, con analogo impegno posto nei confronti della precedente proposta, si verifichi la fattibilità della richiesta che gli operatori del mercato hanno sottoscritto indirizzandola a codesta Amministrazione.

Disponibili ad un approfondimento si porgono distinti saluti.

Il Referente ANVA Mercato San Martino       Il Presidente ANVA T.N. Provinciale

                           

By