Mercato Paparelli al via. Palermo: “Era essenziale ricominciare a lavorare”

PISA – Il mercato di via Paparelli ha riaperto mercoledì 20 maggio i battenti, accogliendo anche gli operatori non alimentari dopo lo stop imposto dal lockdown. Tira un sospiro di sollievo il presidente della Fiva Confcommercio Pisa Franco Palermo:E’ stato tutt’altro che semplice, ma ce l’abbiamo fatta per questo siamo soddisfatti. Oggi, la cosa più importante era soprattutto quella di ripartire”.

Il ringraziamento all’amministrazione comunale è tutt’altro che di rito: “Un grazie speciale a tutti i colleghi che, nel momento più delicato della trattativa, quando c’era ancora chi sosteneva ipotesi assurde come i doppi turni, ci hanno messo la faccia e pur tra mille difficoltà sono venuti a manifestare per rivendicare il loro diritto al lavoro. Un ruolo determinante lo hanno svolto anche il sindaco di Pisa Michele Conti e l’assessore al commercio Paolo Pesciatini e a loro va il nostro ringraziamento”.

Dal punto degli affari c’è ancora molto da fare, ammette il presidente al termine della mattinata: “E’ chiaro che ci vorrà del tempo prima che la gente si riabitui a frequentare il mercato. A questo proposito, ci tengo molto a sottolineare che i mercati sono i luoghi più idonei per fare gli acquisti in sicurezza. Torno a ripetere, l’importanza era ricominciare”.

Tutto si è svolto nella massima regolarità e non ci sono state situazioni di assembramento” – aggiunge Alessio Giovarruscio, coordinatore sindacale di Confcommercio: Come associazione abbiamo distribuito all’intero mercato i cartelli con le giuste e correte informazioni. Il comportamento di clienti e ambulanti è stato assolutamente in linea con le prescrizioni, ma soprattutto improntato alla massima responsabilità e collaborazione”.

By