Mettersi in proprio a trent’anni ora si può

PISA – Non è mai troppo tardi, né troppo presto per dare avvio ad un’idea imprenditoriale finalizzando la propria intraprendenza ma, per alcune categorie di soggetti, può non essere un percorso facile soprattutto nella fase iniziale.

E’ questo il caso degli “over trenta” NEET (not engaged in education, employment or training), acronimo con il quale si definiscono quelle persone che non sono attualmente impegnate nello studio, né in attività lavorativa o in percorsi formativi per i quali, tutti i programmi nazionali di sostegno, si concentrano su soggetti fino ai 29 anni d’età.

In questo preciso contesto la Camera di Commercio di Pisa inserisce l’iniziativa “ULTRA NEET” con la quale si intende andare oltre il limite anagrafico predetto per intercettare puntuali esigenze e concrete aspirazioni anche di soggetti che hanno compiuto il trentesimo anno di età.

Un’ opportunità rilevante per questi “ancor giovani” aspiranti imprenditori che possono conseguire un concreto sostegno finanziario alla loro idea di impresa. Per la Camera di Commercio, si tratta di un intervento mirato ad integrare misure già esistenti per stimolare ulteriormente la nascita di nuova impresa.

Ammontano a 30mila euro le risorse che la Camera di Commercio di Pisa mette a disposizione articolate in voucher che possono arrivare fino a 5mila euro, quale contributo per le spese notarili di costituzione dell’impresa, per una prima azione di marketing o per l’acquisto di hardware e macchinari.

Il percorso di sostegno, tuttavia, non si limita al mero aspetto finanziario ma si estende a quelli non meno importanti della formazione e della consulenza nella fase di avvio dell’attività:

 

  • un corso di 40 ore finalizzato a sviluppare la cultura di impresa, acquisire strumenti per la pianificazione di una attività imprenditoriale e conoscenze basilari su contesto economico di riferimento, aspetti burocratici amministrativi, accesso al credito, agevolazioni ed incentivi per l’imprenditoria e l’autoimpiego
  • assistenza e accompagnamento gratuito per la formulazione di progetti di fattibilità e piani di impresa, l’accesso e l’utilizzo delle agevolazioni, nonché per la successiva fase di start up.

Il soggetto chiamato a gestire l’intervento è la Fondazione di partecipazione – ISI, da contattare allo 050-503275 o via e-mail: info@fondazioneisi.org.

Tutte le informazioni, il bando e la modulistica sono disponibili sulla homepage della Camera di Commercio di Pisa (www.pi.camcom.it) o della Fondazione di partecipazione – ISI  (www.fondazioneisi.org) la scadenza per la presentazione delle domande è il 20 luglio 2018.

 

Il commento del Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini

“Questa iniziativa – afferma il Presidente della Camera di Commercio di Pisa, Valter Tamburini – è un segno concreto della vicinanza dell’Ente anche ai soggetti, aspiranti imprenditori, che per età non riescono ad accedere a misure di sostegno per avviare una propria impresa ed entrare così nel mondo produttivo. Frutto di una lettura attenta delle misure in campo, prosegue Tamburini, questo intervento rappresenta un modo per ottimizzare risorse ed iniziative tutte finalizzate a stimolare la creazione di impresa.”

By