Michele Conti: “Ex distretto di via Cilea pronto per vaccinazione ultraottantenni, ex mensa a Ospedaletto fra pochi giorni a disposizione per vaccinazioni di massa”

PISA – Intervento del sindaco di Pisa, Michele Conti, alla inaugurazione dell’area ambulatoriale per la sperimentazione degli anticorpi monoclonali.

«È un grande onore che Pisa, grazie all’Ospedale di Cisanello, sia in prima linea in Italia nella sperimentazione degli anticorpi monoclonali su pazienti Covid-positivi. Un traguardo ottenuto grazie alle capacità del professor Francesco Menichetti e dello suo staff di malattie infettive. Un risultato reso possibile anche grazie all’Azienda ospedaliero universitaria pisana, diretta dalla dottoressa Silvia Briani. In questo anno abbiamo avuto modo di collaborare e ho potuto verificare l’estrema disponibilità di tutto il personale sanitario nell’affrontare ogni problema sia emerso in questo anno di pandemia. Per questo li ringrazio a nome della comunità pisana».

«È fondamentale che in questa dura lotta al Covid-19 si mettano in campo tutte le conoscenze e si sperimentino tutte le strade possibili per vincere una pandemia che da un anno ormai sta mettendo a dura prova le nostre economie e anche la resistenza fisica e morale di ognuno di noi. Ecco perché dobbiamo, tutti, fare ogni sforzo possibile per uscirne al più presto. Il tema che adesso è il più urgente e che assilla le persone, le famiglie è quello dei vaccini».

«Senza entrare nel merito alle polemiche, ci sarà il tempo per fare le opportune verifiche e vedere tutto quello che non ha funzionato anche in Toscana, ma credo che ora sia il momento della responsabilità e di remare tutti insieme nella stessa direzione, istituzioni, personale addetto e cittadini. Giovedì scorso, nell’incontro in Cattedrale, ho chiesto al presidente Giani di fare presto e bene perché non c’è più tempo da perdere e c’è invece ancora molto da recuperare soprattutto per vaccinare i nostri over 80 e le persone con maggiori difficoltà».

«Come Comune, posso annunciare che siamo in condizioni di mettere a disposizione i locali dell’ex distretto Asl di via Cilea, di proprietà comunale, come mini hub per effettuare le vaccinazioni da parte dei medici di medicina generale che ci avevano chiesto degli spazi idonei in più per vaccinare gli ultra ottantenni. Inoltre, entro la prima settimana di aprile, saranno consegnati i locali della ex mensa Cpt a Ospedaletto che potranno garantire fino a 14 linee di vaccinazioni contemporanee. Lo avevamo annunciato lo scorso 7 marzo e ora siamo in grado di mettere a disposizione della Asl Toscana Nord Ovest i locali della ex mensa Cpt per le vaccinazioni di massa. Voglio ringraziare quanti si sono adoperati per fare in tempi record i lavori di ristrutturazione».

«Si sono perse fin troppe settimane ed è ora di dare una scossa al piano vaccini nella nostra Regione. Ora chi ha responsabilità si occupi di far arrivare le dosi sufficienti in Toscana. I toscani e anche i pisani, specie i nostri genitori e nonni, hanno dimostrato grande senso di responsabilità e pazienza. Sono la generazione che ha contribuito alla ricostruzione dell’Italia e al boom economico, hanno reso il nostro Paese uno dei più ricchi del pianeta. È ora che le istituzioni se ne facciano carico e li ringrazino immunizzandoli al più presto contro questo nemico odioso e subdolo che dobbiamo tutti insieme sconfiggere»

By