Michele Marconi: “Dedico il gol alla mia famiglia, alla squadra e a tutta la gente di Pisa”

CASTELLAMMARE DI STABIA – La scorsa settimana l’avventura in serie B per Michele Marconi non era iniziata granchè bene dopo l’errore dal dischetto al 94′ contro il Benevento. Il gol per un attaccante è sempre importante, soprattutto per chi fino a qualche mese prima aveva trascinato il Pisa alla serie B nella fase più calda dei play-off. Al “Menti” per Marconi era importante riscattarsi e lui ci ha pensato alla sua maniera, con un gol che lui sa fare bene.

di Antonio Tognoli

Minuto 68. Contropiede di Lisi a sinistra che con una serie di finte punta il suo diretto avversario, mette in mezzo il pallone per Michele Marconi che con il piatto destro anticipa tutti e deposita alle spalle di Branduani il gol del 2-0. Una rete che “congela” il match del “Romeo Menti”, ma che è un vero toccasana per il numero 31 di mister Luca D’Angelo.

Il primo gol è carico di significati: “E’ importante perché è il mio primo gol in serie B – ha detto ai microfoni di DAZN – in questa categoria non è mai facile. Noi da neo promossa abbiamo affrontato una corazzata come il Benevento e non era facile venire qui a Castellammare di Stabia a vincere”.

Marconi torna sul rigore di venerdì sera contro il Benevento: “Non avevo molto digerito il rigore fallito contro il Benevento, questo gol contribuisce a dare morale”.

Poi il via alle dediche: “La rete del 2-0 la dedico alla mia famiglia, ai miei compagni e a tutta la gente di Pisa che ci sta sempre molto vicino”.

Il numero 31 di D’Angelo parla anche dell’espulsione di Benedetti: “Penso che ci potesse stare. Era già ammonito e a termini di regolamento il giallo in quei casi l’arbitro te lo da. Comunque ripeto siamo stati bravi a portare a casa il risultato su un campo non facile”.

L’attaccante nerazzurro non dimentica gli obiettivi: “Siamo una neopromossa e dobbiamo ottenere prima possibile la salvezza poi vedremo”.

By