Michele Pazienza: “Occhio a non scoprirci troppo”

PISA – Alla vigilia della sfida contro il Piacenza ha parlato il tecnico del Pisa Michele Pazienza.

di Giovanni Manenti

“Del goal preso alla fine abbiamo parlato poco, è stata una settimana in cui abbiamo lavorato bene e preparato la gara con il Piacenza”.

“Sono contento di aver visto l’atteggiamento giusto sabato scorso e speriamo di ripeterci domani con la speranza di creare qualche occasione in più, aspetto sul quale abbiamo lavorato in settimana per fare la scelta giusta negli ultimi metri”.

“Il fatto che non vinciamo in casa da tempo toglie un po’ di serenità e sarebbe assurdo pensare che ciò non pesi sui giocatori”.

“Il Piacenza è una squadra che difende molto bene, con buone individualità soprattutto nelle ripartenze e pertanto dovremo stare attenti a non scoprirci in difesa”.

“Le scelte per la gara di domani non tengono conto del triplo turno settimanale, può darsi che ciò condizioni le sostituzioni a gara in corso a seconda dell’andamento della partita”.

“Di sicuro saranno assenti Ingrosso e Carillo, mentre un dubbio è relativo a Lisi, il quale non è uscito bene dalla gara contro l’Alessandria e non ha ancora pienamente recuperato, ma deciderò dopo l’allenamento odierno”.

“Per il modulo, confermo che giocheremo con un centrocampo a tre, ma per quanto riguarda i nominativi, così come in attacco, devo ancora stabilire chi saranno i titolari che scenderanno in campo. Il nostro rammarico sta nel fatto di aver sprecato due grosse occasioni per avvicinare le squadre di vertice e non posso nascondere che anche se la matematica ci lascia qualche speranza, il primo posto resta poco più di una chimera”.

“Anche se la domanda è di quelle che non mi piacciono, posso confermare che, al momento, Negro e Ferrante sono in vantaggio su Eusepi per il ruolo di punte, ma ciò non vuol dire che in futuro le cose non si invertono, sulla base dell’avversario, della condizione fisica e mentale del momento”.

By