Migliarino. Nella zona industriale attive le telecamere di video-sorveglianza

MIGLIARINO – Attivato e a regime da un paio di settimane l’impianto di videosorveglianza nella Zona Industriale di Migliarino.

A darne l’annuncio ufficiale è il Sindaco Massimiliano Angori nel corso di una conferenza stampa convocata in loco oggi 4 maggio alla presenza della Forze dell’Ordine, tra cui il Comandante della Compagnia Provinciale dei Carabinieri di Pisa Maggiore Cristina Spina, il Comandante della Stazione dei CC Alessandro Bernardini e il comandante della Polizia Municipale Marcello Carrara.

“La nostra Amministrazione Comunale, fin dal suo insediamento, si è impegnata attivamente sul tema della sicurezza, attraverso un programma d’incontri pubblici svolti nell’estate 2016 in tutti i centri abitati del territorio comunale con i rappresentati delle Forze dell’Ordine”, afferma il primo cittadino. “Da febbraio 2017, inoltre, tra le altre cose, è stata attivata la zona a traffico limitato ZTL nella stessa zona industriale di Migliarino e adesso, con questo nuovo passaggio, andiamo a rafforzare il controllo dell’area con occhi elettronici e telecamere. Attraverso l’impianto di videosorveglianza contiamo di prevenire e reprimere gli atti delittuosi, le attività illecite e gli episodi di microcriminalità commessi sul territorio comunale e, quindi, di assicurare maggiore sicurezza ai cittadini nell’ambito del più ampio concetto di “sicurezza urbana”, aggiunge il primo cittadino. “Altra finalità imprescindibile è quella di tutelare gli immobili di proprietà o in gestione dell’Amministrazione Comunale, anche attraverso la rilevazione di infrazioni ai regolamenti comunali in materia, e a prevenire eventuali atti di vandalismo o danneggiamento. Vi è poi l’esigenza di controllare determinate aree per quanto concerne il monitoraggio del traffico e la rilevazione di violazioni al Codice della Strada, nel rispetto della normativa di settore. Si tratta di un impianto ben strutturato e gestito dal Comando della Polizia Municipale, che ha visto la sua nascita grazie ad un percorso di sicurezza integrata, che ha coinvolto, attraverso un apposito accordo di partenariato, gli stessi imprenditori che hanno contribuito con una somma economica, una tantum, per ciascuna azienda, a realizzare l’apparato. “Mi preme precisare che, considerato il buon livello di coesione sociale presente sul territorio, è nostra intenzione attuare anche in futuro modalità di sicurezza urbana integrata, attraverso ulteriori iniziative che, attraverso il costante confronto con le Forze dell’Ordine e gli organismi istituzionali preposti, ci consentano di aumentare il livello di prevenzione e protezione sociali nella comunità, con particolare attenzione ai soggetti più deboli che sono a maggior rischio di esposizione ai fenomeni criminali”, aggiunge il Sindaco Angori. “Il progetto per la realizzazione dell’impianto è stato realizzato in più lotti”, afferma il Comandante della PM Marcello Carrara. “L’apparato è costituito de un totale di 8 telecamere che sono gestite direttamente dal nostro Comando. Attualmente sono stati messi a punto e completamente definiti i due lotti del progetto, e cioè: è stata portata a termine l’installazione di 2 telecamere di sorveglianza con lettore targhe per il controllo degli accessi alla ZTL, che si vanno ad integrare alle telecamere poste sulle intersezioni di Via Traversagna con Via del Feo e Via del Beccaccino, e di Via della Bozza con Via del Piviere e Via della Pavoncella. E’ stata, inoltre, adeguata la Centrale di Videosorveglianza comunale presso il comando della Polizia Municipale per immagazzinare e gestire i flussi di immagini/dati generati. In ottica di Sicurezza integrata, quindi, ad oggi, 25 aziende private di Migliarino, sulle 35 potenzialmente interessate, hanno sottoscritto un protocollo col Comune per la riqualificazione e manutenzione della zona industriale, sponsorizzando in particolare l’estensione dell’impianto comunale di videosorveglianza. Inoltre, 5 di queste hanno sottoscritto un ulteriore protocollo per fornire all’apparato comunale i dati delle riprese esterne effettuati dai loro sistemi di videosorveglianza. Tutte queste sono azioni, dunque, che andranno a maggiore beneficio della tutela della sicurezza pubblica e del decoro urbano della zona”, conclude il Comandante Carrara.

By