Misericordia di Pisa, confermati i licenziamenti. Domani lavoratori in sciopero

PISA – I lavoratori e le lavoratrici della Misericordia di Pisa stanno vivendo un momento delicato: quarantacinque dipendenti il 30 giugno verranno licenziati. Ieri pomeriggio i lavoratori ne hanno avuto conferma.

I licenziamenti ci saranno, ma i dipendenti non si arrendono e anche ieri sera sono intervenuti al dibattito organizzato dal giornale “Il Tirreno” al Centro Maccarone, per chiedere solidarietà alle istituzioni che dovranno “mettersi una mano sul cuore” sulla loro situazione, una delle più difficili attualmente sul nostro territorio. Al “Centro Maccarone” ha parlato uno dei rappresentanti della Misericordia Davide Bensi che ha spiegato i problemi che sta attraverando la Misericordia: “Ad oggi c’è un bilancio che è stato votato, un buco di 11.000 euro che non è stato fattio da noi dipendenti. Chi ha deciso colossali operazioni immobiliari contraendo un forte debito con le banche ha avuto l’avallo dell’Arcivescovado e di quanti hanno seduto ai vertici della Confraternita negli utlimi 20 anni. Queste situazioni sono alla base di questo indebitamento. Da mesi, i dipendenti chiedono che sia fatta chiarezza su questo debito e sul suo esatto ammontare. Nessuno però ci aiuta in tutto questo. Chiediamo che qualcuno ci aiuti in questo. La nostra domanda è questa. E’ possibile salvaguardare i posti di lavoro alla Misericordia? La risposta affermativa è sì sole se le istituzioni locali decidono di fare la loro parte fino in fondo. In tal caso sarebbe possibile ricollocare il personale nelle varie associazioni, negli applati pubblici, basta che ci sia la volontà politica di salvaguardare questi posti di lavoro. Domani ci sarà lo sciopero che è un nostro diritto e l’Azienda ha precettato 24 lavoratori, tre per ogni turno più i vari servizi. Questo non pè accettabile e chiediamo alle istituzioni che si muovano perchè noi andremo avanti. Non ci fermeremo”.

Domani venerdì, intanto, i lavoratori della Misericordia si danno intanto appuntamento alle ore 8.30 davanti alla loro sede al Cep. Nella giornata saranno organizzati anche presidi davanti alla Prefettura e all’Azienda Ospedaliera.

NELLA FOTO SOTTO L’INTERVENTO AL “CENTRO MACCARONE” DI DAVIDE BENSI SUL PROBLEMA DEI LICENZIAMENTI ALLA MISERICORDIA HA INTERROTTO IL DIBATTITO DEI 9 CANDIDATI A SINDACO (FOTO PISANEWS.NET)

20130523-010220.jpg

You may also like

By