Mister Dino Pagliari: “Ritornare all’Arena e vincere così è una goduria”

PISA – Nel momento più difficile del campionato con un cambio tecnico recente che ha messo  tutto e tutti in discussione, ecco che a sorpresa arriva una vittoria in casa nerazzurra, tre punti d’oro che permettono ancora di lottare per posizionarsi nell’ambita zona play – off. Grande soddisfazione quindi per Dino Pagliari che a pochissimi giorni dal suo arrivo saluta la piazza regalando una vittoria che fa tornare il sorriso e riaccende le speranze di rimettere in carreggiata una stagione che stava rischiando di arenarsi. Ma con grande onestà Mister Pagliari divide il merito con quanto fatto dal suo predecessore, perchè il gruppo c’è e il gioco pure.

Mister che sensazione si prova a tornare ad allenare all’Arena e conquistare subito tre punti?

“E’ sempre piacevole ritornare in un posto in cui stai bene e se vinci una gara così la goduria è molto alta. Devo dire che oggi i ragazzi sono stati molto bravi, il periodo che stanno attraversando è difficile perchè il cambio tecnico può incidere sull’aspetto mentale, invece ho visto che tutti si sono dati al massimo contro una squadra fortissima con un organico importante, che è in grado di fare sostituzioni di un certo livello, come oggi, che sono subentrati giocatori che possono tranquilissimamente fare la differenza in questa categoria.”

Che peso ha questa vittoria per il gruppo secondo lei?

“E’ una vittoria importante non possiamo negarlo e devo ammettere che in questo successo c’è molto di Alessandro Pane perchè è merito anche suo se oggi siamo riusciti a superare il Frosinone. Io in questi pochissimi giorni ho cercato solo di far capire ad i ragazzi che devono credere maggiormente in loro stessi, e sono contento della sosta perchè così avremo modo di conoscerci ancora meglio per poi puntare ad andare a Sorrento determinati.”

Forse potevamo chiudere la gara un pò prima che cosa ne pensa?

“Oggi meritavamo di vincere anche se i nostri avversari hanno avuto diverse occasioni anche importanti, siamo sempre stati pericolosi e più che altro abbiamo messo più voglia, più cuore più energia. Ho fatto i complimenti ai ragazzi perchè hanno dato tutto soprattutto dopo questa settimana difficile. La gara è partita male visto che dopo pochi minuti abbiamo preso il goal del Frosinone e quindi sono stati ancor più bravi i giocatori nerazzurri, a reagire pareggiando, e poi sul finale questo rigore netto ci ha premiato.”

Cosa le è piaciuto della sua squadra in particolare?

“Mi è piaciuto tutto soprattutto perchè alcuni dei ragazzi si sono dovuti adattare a ruoli mai fatti e che hanno invece interpretato con grande generosità e precisione e penso ad esempio a Pedrelli, Suagher e anche allo stesso Gatto. Il nostro attacco poi mi è piaciuto molto perchè sono stati bravi anche nei momenti di non possesso palla. C’è un nucleo forte in questa squadra e possiamo solo migliorare. Alcuni dei giocatori attuali li conoscevo già come Gatto ad esempio che è un giocatore che deve avere libertà e spazio per giocare e credo che oggi si sia dato un gran bel da fare là davanti tanto che poi, sul finale ho sostituito entrambe le punte perchè ho pensato che dare più freschezza in attacco fosse utile.”

By