Mister Paolo Vajani entra nel gotha degli allenatori vincenti. Lunedì 24 settembre ritirerà il Premio Triglia

PISA – Il tecnico della categoria 2004 del Pisa Ovest Paolo Vajani entra nel gotha degli allenatori vincenti. Infatti lunedì 24 settembre sarà premiato all’hotel Palazzo a Livorno nell’ambito del “Premio Triglia 2018” che vedrà premiati tra gli altri un certo Max Allegri. Una premiazione con tutti quegli allenatori che dalla serie A alle giovanili hanno vinto il proprio campionato.

Paolo Vajani è alla terza stagione al Pisa Ovest. Alla prima stagione ha vinto il campionato Esordienti alla seconda ha trionfato battendo tutti i record con la categoria Giovanissimi 2004.

SUL PREMIO. “Sono contento è un bel riconoscimento assegnato a tutti gli allenatori che dalla serie A ai campionati giovanili hanno vinto il proprio torneo.”, ha detto Paolo Vajani.

IL BILANCIO. “Al Pisa Ovest sto iniziando la terza stagione. Per il momento sono stati due anni ottimi all’interno di una società forte ed in crescita come tutte le squadre. Riaffermarsi anche quest’anno non sarà facile. Due anni fa abbiamo vinto il campionato Esordienti lo scorso anno quello dei Giovanissimi. Quello dello scorso anno è stato un campionato straordinario caratterizzato solo da vittorie che può essere eguagliato ma non superato. Un capolavoro dei miei ragazzi che hanno dimostrato la loro forza. Possiamo essere soddisfatti, ma bisogna ancora migliorare”.

GIRONE LUCCHESE. LE FAVORITE. Il Pisa Ovest in questa stagione è stato inserito nel girone di Lucca. Il tecnico commenta così: “Da allenatore sono contento perché è molto stimolante. Sarà un girone molto difficile con Valdottavo e Academy Porcari che saranno due fra le favorite. Il Porcari disputerà il campionato con quasi tutta la rosa del 2005”.

CONSAPEVOLI DELLA NOSTRA FORZA. “Dovremo affrontare trasferte lunghe e faticose come quella di Piazza al Serchio ma tutti i campi in Lucchesia sono difficili. Insomma il nostro spostamento è di difficile comprensione perché rappresentiamo una realtà del centro città ma noi pur nelle difficoltà cercheremo di affrontarlo al meglio consapevoli della nostra forza”.

 

By