“Il mondo ingiusto l’hanno da raddrizzare i poveri”. Mercoledì 11 convegno all’ex Convento dei Cappuccini

PISA – Un confronto a tre voci per riflettere su carcere, giustizia riparativa e reinserimento sociale dei detenuti. E’ quello che andrà in scena mercoledi 11 maggio alle 18, nella bella cornice del ristrutturato ex Convento dei Cappuccini di San Giusto, terza tappa del percorso di riflessione “Il mondo ingiusto l’hanno da raddrizzare i poveri” promosso da Caritas e Pastorale sociale e del lavoro insieme ad Acli, Cisl, Fondazione Toniolo e Consulta delle aggregazioni laicali.

Ne discuteranno insieme la Presidente del Coordinamento nazionale del volontariato penitenziario Luisa Prodi, il direttore del carcere “Don Bosco” di Pisa Fabio Prestopino e quello della Caritas diocesana di Pisa don Emanuele Morelli, attuale cappellano della casa circondariale cittadina. L’occasione sarà utile anche per fare il punto su “Misericordia Tua”, la struttura d’accoglienza per ex detenuti che sarà realizzata nella casa canonica di Sant’Andrea a Lama, a Calci, voluta dalla chiesa pisana quale opera segno per ricordare il “Giubileo della Misericordia’’.

By