A Montefoscoli ecco il festival delle arti

PALAIA – Sabato 27 e domenica 28 agosto il Tempio di Minerva Medica di Montefoscoli (PI) sarà luogo d’arte a tutto tondo, con musica, teatro, poesia, video, cucina, pittura e attività ludico-creative.

Il festival si chiama “ArTempio” e per il secondo anno consecutivo l’arte sarà interpretata nel modo più ampio (e vago) possibile. Le arti canoniche (musica, teatro, pittura…) saranno accompagnate infatti da “arti dell’intelletto” (l’arte di camminare, di coltivare, di rivivere, di crescere…).

Sabato 27 alle 21:01 verrà inaugurato il festival con “Notte ArTempio”, uno serata dove si alterneranno vari artisti, tra spensieratezza e impegno civile. Ironia pungente e comicità conviviale non strideranno all’impatto col momento più impegnativo e delicato della storia del Festival, la proiezione di “211: Anna”, documentario sulla vita della giornalista Anna Politkowskaja (giornalista russa assassinata 10 anni fa) e vincitore, tra gli altri del Premio speciale della giuria “Ilaria Alpi”. La serata si chiuderà col debutto ufficiale della Banda Fratelli, nuovo progetto di quattro esperti musicisti rock. La domenica pomeriggio prevede tre momenti distinti. Alle 15:33 si inizia con “Mi diletto ArTempio”. Bambini e bambine saranno coinvolti in laboratori creativi a cura di Didatticarci.

In contemporanea, si svolgerà il “Teatrekking”, una passeggiata nei sentieri vicini al Tempio dove i camminatori saranno coinvolti in giochi ed esercizi di laboratorio teatrale. Per quest’occasione è stata studiata una formula adatta per le famiglie. Alle 17:17 il bosco del tempio si animerà con “Dintorn’ArTempio”. Musicisti, attori, affabulatori, pittori e artisti di ogni genere e sorta sbucheranno come funghi e creeranno situazioni intime che coinvolgeranno totalmente il pubblico. Durante tutto il pomeriggio sarà inoltre presente la bancarella dei libri usati dell’associazione Olifante. La chiusura ufficiale del Festival inizierà alle 18:59 con “ArTempio del Maiale saran sospiri”. L’arte della buona cucina verrà accompagnata dalla dolce e intrigante musica del duo “Ferretti & Stohrer.” Nei due giorni sarà possibile visitare liberamente il Tempio. Questo edificio, assieme ai suoi dintorni (boschetti, radure, sentieri) è la location ideale per il “Festival delle Arti Vaghe”.

By