Morta la donna investita in Viale BonainI il 16 settembre scorso

PISA – E’ morta ieri mattina intorno alle 4 e mezza nel reparto di rianimazione di Cisanello, dopo undici giorni di coma, Sabrina Loni, investita domenica 16 settembre alle ore 8.30.

Sabrina Loni aveva 45 anni e lavorava come impiegata all’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, nella clinica endocrinologica. Stava portando a passeggio il suo cane quando è stata falciata mentre attraversava la strada in viale Bonaini. Sabrina lascia il marito Maurizio Livoni, 50 anni, agente di polizia penitenziaria, ha una grande con una passione per la corsa.

Corre per la Polisportiva Rossini di Pappiana e quella domenica appunto era andato con un amico a fare jogging. Stava rientrando a casa quando ha visto un grande assembramento in viale Bonaini. Arrivato a a casa, in Via della Spina (dove la coppia abitava), è stato avvisato dell’accaduto ed è dovuto tornare dove era passato precedentemente.

Da quella domenica Sabrina non si era più ripresa, negli ultimi giorni i medici avevano fatto capire alla famiglia che non c’era niente da fare. Le indagini sull’incidente, dirette dal pm Miriam Pamela Romano, che sul caso ha aperto un’inchiesta con l’ipotesi di omicidio colposo a carico dell’investitore, sono portate avanti dai vigili urbani. Maurizio traccia la ricostruzione della tragedia.Sabrina è stata investita da una Fiat Punto guidata da un pisano di 58 anni che viaggiava da Piazza Guerrazzi verso la stazione.

By