Morte della piccola Rachele Medda: chiesto il rinvio a giudizio per le due bagnine

PISA – Il pm Sisto Restuccia ha chiesto il rinvio a giudizio delle due bagnine che il 28 agosto 2013 erano di turno alla piscina comunale di Pisa, gestita dalla “Canottieri Arno” quando annegò la piccola Rachele Medda di cinque anni.

Per le due bagnine l’accusa è omicidio colposo in concorso. A inchiodarle un video dei momenti della tragedia. L’udienza preliminare si svolgerà il prossimo 1 ottobre.

Fonte: gonews.it

20140822-182129.jpg

You may also like

By