Il “motobracciascafo” della Canottieri Antoni si aggiudica il 3° Memorial Nicola Grande

PISA – Alla fine di una bellissima festa, in cui la partecipazione di pubblico insieme all’agonismo, l’hanno fatta da padroni, ha vinto di nuovo la Barca Celeste, seconda la Barca Verde, terza la Barca Gialla e ultima la Barca Rossa.

Il 3° Memorial Nicola Grande ed il Trofeo Federico Antoni sono terminati così. Era cominciato con un insolito corteo storico per le vie del CEP, che aveva scatenato gli applausi soprattutto dei bambini, abituati a vederlo solo per le vie del centro, di figuranti del Palio di San Ranieri della Barca di Santa Maria, del Comando di Tramontana, di tamburini e sbandieratori di una rappresentanza della Magistratura dei Satiri, con Stefano Toni in testa, partito dalla Piazza San Ranieri, sfilando per Via Bellini, Piazzale Donatello e, alla fine di Viale Michelangelo, terminare alla sede della Barca Celeste, al ponte del CEP, mentre il drone del fotografo Silvio Repetto riprendeva tutta la manifestazione dall’alto: “…un primo tentativo per documentare una manifestazione storica da un’angolazione inedita e suggestiva – dice soddisfatta Benedetta Di Gaddo, precisando che, pur in presenza di un Consiglio Territoriale di Partecipazione decaduto, in vista della prossima tornata elettorale, al pari del Consiglio Comunale – tutte le manifestazioni previste nell’ultimo Consiglio del 26 aprile u.s. saranno onorate a favore dei cittadini dei quartieri”.

“La manifestazione è cresciuta esponenzialmente in questi tre anni – continua Sergio Brondi – la sperimentazione del drone del fotografo Silvio Repetto, potrebbe portare a sviluppi di promozione turistica delle nostre manifestazioni storiche impensabili. Stiamo lavorando, con questo professionista, anche per una loro valorizzazione all’estero e questo, per dei semplici volontari della politica come siamo stati in questi anni, sarebbe una grande soddisfazione.”

“Grazie alla disponibilità e all’entusiasmo di Benedetta e Sergio e a tutto il CTP2! Glielo dico io! – interviene Luca Gagetti, il Team Manager della Barca vittoriosa – pensare che cos’era quest’area tre anni fa, sprofondata nel degrado più assoluto, in mano a frequentazioni inquietanti e che cosa è oggi. Sembra un sogno! Quando cercai di raccontarlo, trovai da subito orecchie pronte a recepire il messaggio e, da un sopralluogo allucinante, ne conseguì una presa d’atto e di azioni conseguenti concrete che ci hanno portato a questo risultato: uno spazio vivibile, decoroso, con tanta gente che torna a vivere la golena, con i bimbi che saltano e si divertono, con Azzurra Lorenzini, la mia damigella, cantante affermata, che porta un po’ di buona musica. Un luogo a disposizione, non solo del quartiere, ma di tutta la città.”

Anche l’Ass Federico Eligi, esprime soddisfazione per l’organizzazione sempre più accurata e apprezza il coinvolgimento di un sempre maggiore numero di cittadini, ma soprattutto di bambini che imparano a vivere le nostre tradizioni storiche, direttamente a casa propria.

Allora appuntamento al 4° Memorial del 2019? “Vedremo – risponde Benedetta Di Gaddo – Sergio Brondi ed io ci siamo appena candidati alla carica di Consigliere Comunale alle prossime elezioni, per la lista del Partito Democratico – Serfogli Sindaco”.

L’Assessore Andrea Serfogli, presente alla manifestazione, ha assicurato che nel suo programma elettorale è prevista la continuazione dell’esperienza partecipativa dei CTP, quindi spetterà alla prossima squadra di volontari, portare avanti la manifestazione. “Ma noi – chiosa Benedetta Di Gaddo – in qualsiasi ruolo saremo chiamati ad operare, cercheremo, in tutte le maniere, di proseguire nella valorizzazione che questo evento e questo posto meritano”.

La premiazione degli equipaggi partecipanti è stata, infine, effettuata dal Sindaco Marco Filippeschi che, come ogni anno, non ha voluto mancare a questa tenzone storico sportiva.

By