Multinazionale asiatica sceglie Pisa per investire in tecnologie moda e turismo

PISA – Hanno scelto Pisa come meta del loro primo viaggio italiano. Parliamo di una importante multinazionale asiatica della green economy, presente in 85 paesi nel mondo, interessata a conoscere imprese nei settori delle nuove tecnologie, del turismo, del fashion e del food&beverage.

imageWilliam Teoh ed Eva Koh della XXL ECO SDN BHD di Kuala Lumpur sono giunti a Pisa grazie ad un progetto di internazionalizzazione ideato e promosso da ConfcommercioPisa, per conoscere ed incontrare imprese di ogni genere, soprattutto nei settori delle nuove tecnologie, del turismo, del fashion e del food&beverage.

Prima tappa per William ed Eva la sede di ConfcommercioPisa, ospitati dalla presidente e dal direttore di ConfcommercioPisa Federica Grassini e Federico Pieragnoli, accompagnati dal Presidente di ConfInternazionalizzazione Antonio Spinello e dalla rappresentante europea di Apec Angelina Enrica Lee. In questa occasione sono stati siglati i primi due significativi accordi di collaborazione con le aziende pisane Dolight e Giulia B Wedding Event Planner.

Successivamente, presso la Camera di Commercio di Pisa, all’interno della Sala Gentili, i due imprenditori asiatici hanno avuto modo di assistere alla presentazione di nove aziende pisane interessate ad entrare in contatto con investitori esteri. Gli incontri con le aziende proseguiranno anche nei prossi giorni.

“Abbiamo sempre creduto nella forza e nella capacità delle nostre aziende di poter varcare i confini nazionali” – spiega il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli guardando a nuovi e promettenti mercati. Il fascino del made in Italy, la qualità delle nostre produzioni, l’eccellenze eno-gastronomiche sono punti di forza capaci di interessare e coinvolgere investitori di tutto il mondo. Si tratta di implementare pratiche e azioni adeguate, dimostrando con i fatti che anche le piccole e medie imprese possono essere protagoniste dei processi di internazionalizzazione”.

Non nasconde la sua soddisfazione il presidente di ConfInternazionalizzazione Antonio Spinello: “Questi investitori hanno apprezzato l’accoglienza ricevuta e si sono dimostrati molto interessati ad approfondire le trattative con alcune delle aziende incontrate. Il nostro è un lavoro work in progress, le opportunità per le migliori tra le nostre aziende ci sono, sono concrete ed estremamente interessanti”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la rappresentante europea di Apec Angelica Enrica Lee: “Sono veramente felice di ospitare altri investitori che vengono in Italia. Il nostro progetto di internazionalizzazione è accreditato dalle organizzazioni asiatiche e ci saranno altri investitori che verranno in Italia per investire. Sono fiduciosa nella cooperazione con confinternazionalizzazione e ringrazio ancora Confcommercio Pisa e la Camera di Commercio per il supporto fornito”.

By