Municipale, blitz in un appartamento del centro. Scoperto un laboratorio di falsificazione

PISA – La Polizia Municipale di Pisa, reparto di Polizia Giudiziaria e nucleo del Centro Storico giovedì 8 agosto ha effettuato un blitz in un appartamento del centro scoprendo un vero laboratorio per la falsificazione della merce destinata al mercato illegale.

Nel sottotetto dell’abitazione, infatti, erano nascoste 17 borse con marchio contraffatto, 500 paia di occhiali, 70 orologi e tutto il materiale per eventuali riparazioni e modifiche, come montature, vetri, oggetti vari. Il ritrovamento casuale del materiale ha permesso la perquisizione dell’intero appartamento e, nascosti nel frigorifero e nel forno della cucina, sono stati rinvenuti molti marchi di importanti aziende della moda pronti per essere cuciti sul materiale contraffatto, in particolare borse e orologi.

Al momento dell’ingresso nell’appartamento erano presenti 10 persone, tutte identificate e in regola, ma il numero dei posti letto era molto maggiore, pertanto la Polizia Municipale ha provveduto al sequestro dei letti finalizzato alla confisca degli stessi, non risultanti appartenere a nessuno dei presenti. Il conduttore dell’appartamento è stato sanzionato per attività ricettiva abusiva, poiché già in precedenza oggetto di ordinanza di interdizione di attività ricettiva, mentre è stata emessa denuncia contro ignoti per l’accertata attività di falsificazione.

Arresti per spaccio La Polizia Municipale, nucleo Antidegrado, ha provveduto nei giorni scorsi a due arresti per spaccio di droga, in zona Stazione. In un caso si è svolto il processo per direttissima con il patteggiamento a otto mesi di reclusione e al pagamento di 1.000 euro di sanzione. Il giovane, cittadino straniero, era stato arrestato in flagranza di reato, trovato in possesso di 23 grammi di droghe con buste già confezionate per la vendita. Nell’altro caso nei prossimi giorni sarà celebrato il processo relativo.

By