Muore giovane pony express in via Pietrasantina

PISA – Ha perso il controllo del motorino Maurizio Camillini uno dei tanti pony express che lavorano in città e trasportano le pizze calde nelle case delle persone.

Il trentenne stava percorrendo con lo scooter Via Pietrasantina ed ha perso il controllo andando a sbattere in pieno contro il palo dell’energia elettrica.

Vani i soccorsi al giovane che è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale a bordo del 118.

Sul posto per effettuare i rilievi sono intervenuti i Carabinieri di San Giuliano Terme

Dopo la morte del giovane Maurizio Camillini arriva il monito da parte del Sindacato Generale di Base: “Dolore e rabbia dinanzi all’ennesima morte sul lavoro perchè i pony express lavorano e spesso in condizioni di grave pericolo e disagio per pochi euro al giorno. Sono lavoratori a cottimo, senza generalizzare molti di loro a nero, non sono piu’ solo giovani studenti bisognosi di reddito per integrare i bilanci familiari. Sarebbe il caso di guardare con attenzione alle condizioni di vita di questa forza lavoro precaria. si corre da un angolo all’altro della città perchè spesso si viene pagati in base alle consegne e aumentandone il numero riesci a racimolare una cifra dignitosa. Invece di parlare di fato o di disgrazie bisognerebbe guardare a questi lavori con un occhio diverso, con un occhio critico, vedere i tempi e le modalità di lavoro, le condizioni dei mezzi, le disposizioni fornite dai datori di lavoro, garantire contratti regolari e pagamenti orari e non a cottimo. Esprimiamo la nostra vicinanza alla famiglia e agli amici di Maurizio Cammillini ma è arrivato il momento che le autorità competenti si attivino concretamente a tutela di questa forza lavoro maltrattata e sfruttata“.

La foto è tratta dal suo profilo Fb

Loading Facebook Comments ...
By