Mura di Pisa Night Experience

PISA – Al via i tour cinematografici notturni sulle Mura di Pisa: un racconto sonoro e visivo inedito della città dall’epoca romana alle glorie medievali, dalla Pisa industriale di fine ‘800 alla Seconda Guerra Mondiale.

Nei fine settimana dal 25 al 27 settembre e dal 2 al 4 ottobre sei serate imperdibili per vivere un’esperienza unica con una cine-guida che condurrà i partecipanti sul camminamento in quota proiettando immagini inedite della città sulle facciate e sulle mura, con coinvolgenti contenuti audio che permetteranno di rivivere la storia di Pisa. L’iniziativa si svolge nell’ambito del progetto Mura di Pisa Night Experience, ideato e sviluppato dall’associazione culturale Acquario della Memoria e sostenuto dalla Fondazione Pisa, in collaborazione con altri partner fra cui Ati Mura di Pisa, Comune di Pisa, Nanof, Internet Festival, Alma Artis Academy.

Saranno le Mura stesse a raccontare la loro storia, le loro molteplici avventure: la chiesa di San Zeno e il mistero dell’anfiteatro romano scomparso; il funzionamento ingegnoso e i fasti delle terme romane, che “non erano” i bagni di Nerone; la storia di una delle prime imprenditrici pisane del XX secolo, Laura Ruschi, e della manifattura di ceramica artistica San Zeno; l’epopea industriale Marzotto: dal fascismo al villaggio sociale, dalla Laurea ad honorem alla statua distrutta dalle rivolte nel 1968; la riscoperta del mondo perduto, di acqua e di terra, che ha fatto di Pisa una potenza navale temuta in tutto il Mediterraneo nei primi secoli dopo il 1000; e molto altro ancora.

«La nostra attività si focalizza sulla raccolta-condivisione-narrazione della memoria coniugando l’attenzione alla ricerca e alla sperimentazione nell’ambito dei linguaggi artistici e audiovisivi – spiega il regista pisano Lorenzo Garzella, anima dell’associazione Acquario della Memoria – con tecnologie interattive e multimediali con l’approfondimento e lo studio di temi storici e sociali, con l’obiettivo di promuovere letture critiche del passato e del presente»

La partenza è prevista alle ore 21 presso la Torre Piezometrica (Polo Fibonacci, ex Marzotto, con accesso dal camminamento ciclopedonale all’esterno delle Mura che si raggiunge da via San Francesco o da via Vittorio Veneto), con arrivo alle 22,30 circa in Piazza dei Miracoli. La lunghezza della passeggiata è di circa 2 chilometri. Biglietti a 10 euro (più 1,50 euro di prevendita).. Le persone con disabilità, previa comunicazione, potranno essere fatti ridiscendere attraverso l’ascensore di Torre Piezometrica non essendo presente l’ascensore presso la Torre Santa Maria. Prevendita sul web alla sezione prenotazioni della pagina www.coopculture.it, direttamente linkata al sito www.muradipisa.it, telefonando allo 050 0987480 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13), presso la biglietteria di Torre Santa Maria nei giorni di apertura (sabato e domenica dalle 10 alle 16) e direttamente la sera dell’evento fino a esaurimento posti disponibili (15 a serata, totale 90 posti). Tutto nel rispetto delle norme anti Covid: sarà necessario essere dotati di mascherina, i gruppi saranno ristretti, ad ognuno verrà fornita una cuffia stereofonica a distanza che consente un’esperienza immersiva ‘silent emotion’, sanificata e confezionata singolarmente.

Fra i realizzatori del progetto, frutto di un lavoro di squadra, si segnalano, oltre a Lorenzo Garzella, anche Nicola Trabucco, Sonia Cerrai, Serena Tonelli, Simone Sacco, Valerio Torresi, Annick Emdin, Sara Roberto, che hanno potuto usufruire del contributo generoso di molti studiosi e specialisti, e in particolare del supporto scientifico di Mapp Lab, team di archeologi del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa.

Acquario della Memoria, associazione nata nel 2008 da un gruppo di lavoro sviluppatosi all’Università di Pisa, aggrega competenze diverse (videomaker, esperti di comunicazione, storici, autori crossmediali, produttori video-cinematografici, operatori culturali) con l’obiettivo di sviluppare progetti audiovisivi e multimediali legati al territorio e alla sua storia.

CoopCulture, Cooperativa Itinera e Promocultura costituiscono l’associazione di imprese che gestisce il camminamento in quota delle Antiche Mura di Pisa. Realizzate tra il XII e il XIII secolo, le Mura di Pisa sono un esempio dell’architettura militare dell’epoca, un segno della grandezza della Repubblica Pisana e oggi un punto di vista privilegiato da cui ammirare la città.

By