Museo delle navi di Pisa e accessibilità per le persone con disabilità motoria. Dura presa di posizione della Commissione Politiche sociali del Comune di Pisa

PISA – Dura presa di posizione della Commissione Politiche Sociali del Comune di Pisa “sulla mancata accessibilità per le persone con disabilità motoria” del Museo della Navi Antiche, che si trova presso gli Arsenali Medici di lungarno Simonelli, e le cui prime due stanze, come si ricorderà, sono state aperte al pubblico lo scorso 25 Novembre.

“la Commissione Politiche Sociali del Comune di Pisa, ha intrapreso da tempo un percorso di monitoraggio sull’accessibilità delle strutture pubbliche o aperte al pubblico in occasione di eventi culturali, tenendo conto delle caratteristiche strutturali degli edifici storici e delle numerose segnalazioni dei cittadini.

A seguito della comunicazione nel Consiglio Comunale del dicembre scorso da parte della consigliere Mirella Bronzini (Fi-PdL), della denuncia di Lia Sacchini, Garante dei diritti delle persone disabilità in merito alla non accessibilità alle persone con disabilità motoria alle visite guidate del Museo delle Navi Antiche presso gli Arsenali Medicei, la Commissione Politiche Sociali, ha verificato che sul sito del Museo, (www.navidipisa.it), permangono indicazioni limitative per l’accesso alla struttura. In data 9 gennaio, la Commissione Politiche Sociali ha fatto richiesta di effettuare un sopralluogo al Cantiere/Museo per un approfondimento.

Nella seduta di ieri, la Commissione Politiche Sociali ha preso atto che alla lettera, inviata lo scorso 11 gennaio, da Lia Sacchini, Garante dei diritti delle persone disabili alla Direzione del Museo, non è ancora giunta risposta. Ad oggi, il permanere delle condizioni di non accessibilità evidenziate anche nel sito – “Il cantiere del Museo non è accessibile ai disabili in carrozzella” – è lesivo e discriminante per le persone con disabilità motoria, creando anche una ulteriore “selezione” fra le varie disabilità.

Il Museo all’interno è accessibile, la barriera è dovuta ad un muretto posizionato all’entrata. A nostro avviso – conclude, infine, la nota – possono essere prese in esame altre idee per fare in modo che possono entrare tutti i cittadini. Perciò chiediamo che sia trovata una soluzione in questa fase in cui il Cantiere del Museo viene tenuto aperto alle visite a pagamento in attesa di poter effettuare il sopralluogo, da parte di questa Commissione, come concordato con il Direttore”.

Il Museo delle Navi Antiche di Pisa (un lavoro durato 18 anni e costato 14 milioni di euro, finanziati internamente dal Ministero dei beni Culturali) contiene una delle più importanti esposizioni archeologiche di imbarcazioni antiche, tutte risalenti a un periodo compreso tra il II secolo a.C e il VII secolo d.C., complete di carico, oggetti personali di marinai e migliaia di frammenti ceramici, vetri e metalli. Una volta completati i lavori, il Museo raggiungerà una superficie complessiva di 4.800 metri quadrati con 11 navigazioni in esposizione.

Nella foto sopra la consigliera comunale Maria Antonietta Scognamiglio (PD), Presidente della Commissione Politiche Sociali del Comune di Pisa

By