Museo di Volterra ripristinato. Taglio del nastro per le ultime due Sale

Volterra – Dopo i lavori di ripristino delle ultime due sale, finalmente il Museo Etrusco Guarnacci sarà aperto al pubblico. «Grazie al progetto, quasi tutto il primo piano del Museo, le cui pareti erano state verniciate e impedivano di vedere ciò che c’era sotto, è finalmente tornato a mostrare il meglio di sé» dichiara il sindaco Buselli.

Taglio del nastro per le ultime due Sale del primo piano del Museo Etrusco Guarnacci, recuperate e restaurate nell’ambito del progetto Erasmus Plus, i cui partners sono la Camera dell’Artigianato di Stoccarda, il Comune di Volterra, la Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, il Gian di Volterra, il Centro Interculturale Villa Palagione. La cerimonia si è svolta sabato pomeriggio alla presenza del sindaco di Volterra Marco Buselli, del vicesindaco Riccardo Fedeli, dell’assessore alle attività produttive Gianni Baruffa e dell’assessore alle opere pubbliche Massimo Fidi. «I ragazzi, sotto la guida di una esperta restauratrice, hanno portato a termine un lavoro eccezionale, rimuovendo tutte le superfetazioni esistenti e riportando all’antico il paramento murario – spiega il sindaco Buselli -. Laddove le tracce non si leggevano più, con la supervisione della Soprintendenza, hanno riproposto i motivi che impreziosivano i muri, ridando di fatto un’anima a due Sale che finora risultavano molto anonime. Grazie al progetto, quasi tutto il primo piano del Museo, le cui pareti erano state verniciate e impedivano di vedere ciò che c’era sotto, è finalmente tornato a mostrare il meglio di sé».

By