Nardini (PD): “Danti ha reso palese quanto sia grottesca l’ordinanza di Conti. Ziello e Ceccardi sono i nuovi portavoce di Palazzo Gambacorti?”

PISA – Non si placano le polemiche sulla multa all’ex assessore Dario Danti domenica scorsa per non aver rispettato l’ordinanza del Sindaco Michele Conti.

 

Si schiera a favore di Danti Alessandra Nardini consigliera regionale del Pd: “L’ex Assessore Dario Danti ha compiuto un atto dichiarato di disobbedienza civile che, con ironia e misura, ha evidenziato quanto sia grottesca la sedicente ordinanza anti-degrado del Sindaco Conti. Eh sì, perché la vera emergenza di Pisa era la gente che mangiava i panini sui gradini, è noto a tutti. Il centrosinistra è stato molto criticato sulla gestione della sicurezza, ma la domanda che pongo è: ora che Conti ha liberato i gradini, i problemi di sicurezza a Pisa sono finiti? Che altro sta facendo? La zona della stazione è diventata un salotto, non c’è più spaccio, sulle zone sporche e degradate è tornato a splendere il sole? La verità è che il non-governo della città targato Conti procede alternando il nulla con degli spot di distrazione di massa. Continueremo a denunciare il nulla cosmico con cui vivacchia questa Giunta, sulla sicurezza e su altro, come tra l’altro oggi fa efficacemente la nostra Consigliera Comunale Olivia Picchi. Chiudo con una domanda di pura trasparenza politica e amministrativa. A commentare la vicenda Danti,  in soccorso del silente Conti, è arrivato a più riprese l’immancabile On.Ziello, il quale si alterna sistematicamente con Susanna Ceccardi nel parlare al posto di Conti. Ci chiediamo: è in corso la mutazione del Comune di Pisa in una frazione di quello di Cascina, oppure Ziello e Ceccardi sono stati assunti come portavoci di Palazzo Gambacorti?“.

 

By