Nasce il Dolce Pendente, il primo che sfida la gravità

PISA – In bilico tra pasticceria e architettura, tra storia e gusto. È il Dolce Pendente che riproduce la Torre di Pisa in scala 1:500 sfidando la gravità…morso dopo morso! I golosi e i curiosi potranno assaggiarlo per la prima volta Sabato 3 febbraio dalle ore 17 presso Ars, elegante e accogliente bistrot, ubicato a Pisa all’inizio di Corso Italia a pochi passi dalla stazione.

Un’occasione per scoprire com’è fatto e, soprattutto, come si regge in equilibrio il nuovo dolce dedicato alla Torre più famosa del mondo. Un’anticipazione? Gustosi anelli di pasta sfoglia si avvolgono su una base di pasta frolla, uno scioglievole strato di cioccolato fondente unisce i due impasti più amati al mondo e una morbida crema lo riempie in tutta la sua lunghezza.

Il Dolce Pendente racchiude in sé il Made in Italy al quadrato, nella forma e nei sapori, e prevede un gusto per ogni regione in omaggio ai dolci tradizionali più famosi. Le prime tre varianti già disponibili sono: Gusto Toscano, Gusto Campano e Gusto Italiano. I primi due si ispirano rispettivamente alla Torta co’ bischeri e alla Sfogliatella napoletana, entrambe rielaborate in versione crema dal Creative Pastry Chef Luca Terrazzano – ideatore del progetto Dolce Pendente – per offrire una nuova consistenza e una nuova esperienza gustativa dei sapori della tradizione regionale. Il Gusto Italiano è invece dedicato all’intramontabile crema pasticcera in una nuova una texture morbida e vellutata. Altri gusti sono in uscita o in fase di studio, come quello dedicato al Veneto, il Tiramisù, la cui versione “pendente”, fondendosi alla forma del dolce, sarà ribattezzata “è già sù”.

Il progetto, inoltre, è imperniato su una selezione di prodotti territoriali accurata ed in continua evoluzione. Un’attenta ricerca ha permesso al Pastry Chef Luca Terrazzano di far sì che le eccellenze del territorio divenissero gli ingredienti del dolce. Ne sono un esempio l’azienda Amedei per la fornitura del cioccolato, l’Azienda Busti per la ricotta, l’Azienda Grassini per i pinoli di San Rossore.

Luca Terrazzano, laurea in Ingegneria chimica e creativo in una società di comunicazione, frequenta vari corsi professionali di pasticceria e di settore, per poi formarsi nella pasticceria di Gianluca Forino, campione mondiale di pasticceria. La pasticceria, come molti sanno, nasconde principi chimici e fisici degni di un esame di Chimica Applicata e per Luca Terrazzano diventano un tutt’uno con la ricerca del gusto e delle materie prime di primissima qualità.

Appuntamento quindi Sabato 3 Febbraio  presso l’Ars Cafè & Bistrot di Pisa a partire dalle 17 con il primo e unico Dolce Pendente!

By