È nata a Vecchiano l’Associazione Culturale Antonio Tabucchi

VECCHIANO – Lunedì 13 maggio alle presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano è stata presentata alla stampa la neo costituita Associazione Culturale Antonio Tabucchi.

“L’Associazione, la prima in assoluto a portare questo nome, nasce per il desiderio di alcuni cari amici dello scrittore di formalizzare istituzionalmente un impegno che ormai da diversi anni portano avanti sul territorio in collaborazione con il Comune di Vecchiano. Infatti, dal 2012 a oggi, prima con il Sindaco Giancarlo Lunardi e adesso con il Sindaco Massimiliano Angori, ogni anno viene organizzata un’iniziativa culturale in memoria dello scrittore Antonio Tabucchi, notoriamente originario di Vecchiano, ma cittadino del mondo. Per questa sua dimensione di intellettuale internazionale, la cittadina, con il suo appuntamento annuale, è diventata fin da subito meta per studiosi e lettori provenienti da tutto il mondo: dal Giappone agli Stati Uniti, passando ovviamente per il Portogallo, la patria adottiva di Antonio Tabucchi”, ha spiegato il professor Riccardo Greco, Presidente dell’Associazione, durante l’incontro con i giornalisti. “Vecchiano è il luogo delle origini di Antonio ed è il luogo che fin da subito, con costanza e dedizione, attraverso giornate culturali di rilievo internazionale a lui dedicate, ne ha celebrato la memoria e le opere letterarie”, ha affermato Maria José de Lancastre, moglie di Tabucchi e Presidente onorario dell’Associazione. “La nascita dell’Associazione è dunque, oggi, il sigillo di questo legame umano e culturale tra Tabucchi e Vecchiano, un connubio mai sopito, anche quando Antonio era lontano e scriveva all’estero, e che si è poi sempre palesato per il pubblico dal 2012, quando Antonio è venuto a mancare. Sono, dunque, profondamente orgogliosa e soddisfatta di essere qui a celebrare la nascita dell’Associazione in suo nome”.

Le attività che in questi anni hanno animato il calendario “tabucchiano”, e che finora sono state proposte e organizzate dallo storico gruppo degli “amici di Tabucchi”, troveranno, infatti, adesso continuità nell’Associazione Culturale, sempre in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale che ha già allestito una biblioteca dedicata all’autore di fama internazionale e che ha in progetto la realizzazione di un vero e proprio centro studi presso la casa natale dello scrittore acquistata anni fa.

E’ stato per noi un onore tagliare, anche se idealmente, il nastro di inaugurazione di questa nuova esperienza culturale in memoria di Antonio Tabucchi”, ha affermato il Sindaco Massimiliano Angori. “Mi preme precisare che, oltre alle attività culturali, il nostro Ente ha acquistato durante la scorsa legislatura, e precisamente nel marzo 2016, l’immobile di fianco al Palazzo Comunale che era la casa originaria di Antonio, affinché questa diventasse un polo culturale in suo onore. La nostra Amministrazione Comunale, nei mesi scorsi, ha presentato un progetto di restauro alla Fondazione Pisa per richiedere un finanziamento, intanto per andare a ristrutturare la facciate del palazzo Tabucchi. Siamo confidenti di portare a casa un buon risultato, perchè omaggiare la memoria di Tabucchi merita di rappresentare un motivo di vanto non solo per Vecchiano, ma anche per la città di Pisa, sede di poli universitari e di ricerca letteraria di eccellenza a livello internazionale”, aggiunge il primo cittadino. “Siamo infine orgogliosi di aver attivato, dopo le giornate culturali a lui dedicate che non sono mai mancate dal 2012 ad oggi, anche un percorso multimediale e letterario con le alunne e gli alunni dell’Istituto Scolastico Comprensivo “Daniela Settesoldi” di Vecchiano incentrato su Tabucchi, percorso che ha intercettato i finanziamenti europei tanto da essere inserito in un progetto PON ovvero quei programmi che ricevono finanziamenti dai fondi strutturali europei”, ha affermato l’Assessore alla Cultura e alle Politiche Scolastiche, Lorenzo Del Zoppo. “Tale percorso didattico è portato avanti dalle professoresse Serena Chicca ed Elke Cavazza della nostra scuola media Leopardi e da due collaboratori esterni alla scuola. Durante queste lezioni gli studenti hanno la possibilità di venire a contatto coi principi democratici, antifascisti e civili propri dell’opera tabucchiana, e che sono propri anche della comunità vecchianese. A testimonianza davvero di un indissolubile connubio tra l’autore di fama internazionale e il suo luogo di origine”, conclude Del Zoppo.

Ricordiamo che l’Associazione Culturale Antonio Tabucchi ha carattere volontario e non ha scopo di lucro. È apartitica e aconfessionale, e si dichiara antifascista, curiosa e rispettosa della diversità del mondo, poiché si riconosce nell’impegno civile di Antonio Tabucchi. L’Associazione intende operare per la tutela nonché la diffusione del patrimonio culturale costituito dall’opera di Antonio Tabucchi, ritenendolo di interesse generale e di utilità sociale. Organizzerà pertanto attività per promuovere la valorizzazione e la diffusione del patrimonio letterario di Antonio Tabucchi, favorirà attività di studio e di ricerca sull’autore e il suo pensiero, come convegni e simposi, eventi letterari e culturali in generale, e attività editoriali sia di carattere divulgativo, sia di approfondimento.

L’Associazione è aperta a collaborazioni con istituzioni scolastiche, con Enti pubblici e/o privati, così come con Università, Centri studio e case editrici.

Per il primo mandato, della durata di cinque anni, è stato indicato come Presidente il Dott. Riccardo Greco, lusitanista allievo di Antonio Tabucchi, già docente presso l’Università di Siena, editore e curatore di alcuni contributi per lo studio dell’opera tabucchiana.

Sono state invitate a far parte dei soci onorari personalità della cultura, italiane e straniere.

Ha inoltre l’onore di accogliere tra i propri soci onorari i due figli di Tabucchi, Michele e Teresa, e la moglie Maria José de Lancastre, la quale ha accettato con grande generosità di ricoprire il ruolo di Presidente Onorario dell’Associazione.

Presto tutti i dettagli sull’Associazione saranno disponibili sul sitowww.associazionetabucchi.org

By