A Natale nella Striscia di Gaza: medici del PS Aoup insegnano ecografia d’urgenza ai colleghi palestinesi

PISA – Hanno trascorso i giorni a ridosso delle festività natalizie nella Striscia di Gaza, all’EGH-European Gaza Hospital di Khan Yunis, per insegnare ai colleghi palestinesi l’ecografia clinica in emergenza-urgenza, una specialità in cui l’Italia eccelle per casistica, pubblicazioni, ricerca scientifica.

Una metodologia efficace, a basso costo e che si basa su domande semplici e risposte rapide per interpretare la sintomatologia presentata dal paziente in situazioni di emergenza-urgenza. Un modus operandi clinico che è stato trasmesso a una quindicina di medici locali attraverso un corso teorico-pratico con lezioni frontali, pratica su volontari sani e un periodo di tutoraggio, affiancando i corsisti nella raccolta degli esami sia in Pronto soccorso che nei vari reparti. Il gruppo è partito sotto l’ègida dell’associazione Pcrf-Palestine children’s relief fund, un’organizzazione non governativa e con il supporto anche dell’Associazione Rainbow4Africa, di cui alcuni sono membri e volontari, il tutto nell’ambito della missione “Cooperazione sanitaria toscana per l’emergenza a Gaza” approvata dalla Regione Toscana, di cui è titolare appunto la Pcrf Italia. Per l’Aoup, dal 10 al 18 dicembre, erano presenti il dottor Alessandro Cipriano e la dottoressa Francesca Frassi, entrambi strutturati nella Medicina d’urgenza e di pronto soccorso dell’Aoup diretta dal dottor Massimo Santini. Con loro Stefano Spinelli, attivista di Pcrf nonché laureando in Medicina a Pisa, con tesi proprio sulla medicina d’urgenza nella Striscia di Gaza. Del team hanno fatto parte anche il dottor Baldassare Ferro, anestesista dell’Ospedale di Livorno, che ha incentrato in particolare la sua formazione sull’anestesia loco-regionale guidata da ultrasuoni, e il dottor Alessandro Lamorte, medico d’urgenza dell’Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano (Torino).

Le spese della missione sono state sostenute dall’associazione Pcrf e i professionisti hanno usufruito della procedura di distacco lavorativo per motivi di cooperazione internazionale, come previsto per i progetto sostenuti dalla Regione Toscana. In Aoup la responsabile aziendale della cooperazione sanitaria internazionale è la dottoressa Mojgan Azadegan (nella foto di gruppo insieme ai medici rientrati dalla Palestina e al Direttore medico di presidio Mauro Giraldi).

Nella foto sopra da sx Alessandro Cipriano, Francesca Frassi, Stefano Spinelli, Mojgan Azadegan, Mauro Giraldi)

By