Nel suo primo allenamento Cozza ritrova subito Mingazzini. Scambi veloci e palla a terra. È iniziata la rivoluzione in casa Pisa

SAN PIERO A GRADO – Prima buona sgambata per il Pisa 1909 targato Ciccio Cozza questa mattina a San Piero a Grado, dove si è rivisto in campo anche Nicola Mingazzini che ha disputato anche uno spezzone di partitella a buon ritmo. Il centrocampista potrebbe già essere a disposizione contro il Barletta e nella peggiore delle ipotesi contro il Frosinone.

Il centrocampista ex Bologna ha effettuato nella parte finale della seduta lavoro differenziato e ha parlato a lungo con Cozza che vuole recuperarlo al più presto perché lo ritiene uno dei giocatori fondamentali di questa squadra che deve risalire la china in classifica. Questa e’ sicuramente la notizia più importante di questa mattina a San Piero dove non erano presenti capitan Favasuli, Arma e Kosnic che rientreranno con il permesso della società nella giornata di domani.

Aggregati alla prima squadra c’erano anche tre giovani della Berretti che Cozza ha voluto provare subito adattandoli al suo 3-4-1-2: I centrocampisti Brillanti e Lenzini e il capocannoniere della Berretti Paccagnini già convocato da mister Bertotto nella rappresentativa Under 18 di Lega Pro.

Si è visto molto di diverso rispetto a quello che eravamo abituati a vedere con Pagliari. Difesa a tre, centrocampo che fraseggia molto palla a terra con Mingazzini e Sampietro e fasce molto attive con Pellegrini a destra e Martella a sinistra prima e Cia in alternativa all’ex Viareggio. In attacco Giovinco dietro alle due punte Forte e Napoli riportato al centro dell’attacco, in attesa del ritorno dalle vacanze di Rachid Arma. Erano presenti alla prima seduta dell’era Cozza il presidente Carlo Battini e il Dg Fabrizio Lucchesi.

Il lavoro del Pisa 1909 proseguirà oggi con la seduta pomeridiana prevista ancora a San Piero a Grado.

SOTTO NICOLA MINGAZZINI CON LA PETTORINA GIÀ IN CAMPO (foto pisanews.net)

20131228-115513.jpg

By