Nella Chiesa della Spina per le festività arriva la statua di Giovanni Pisano

PISAUna copia della Madonna col bambino che Giovanni Pisano scolpì per il Battistero del Duomo sarà visibile in queste festività natalizie all’interno della Chiesa della Spina. Ad annunciarlo è l’Assessore alla Cultura del Comune di Pisa Andrea Buscemi: “La collocazione alla Spina di quest’opera di Giovanni, una copia identica all’originale che consente di ammirare in primissimo piano una scultura collocata sul Battistero ad un’ altezza di circa 25 metri, segna l’inizio di una strada ben precisa, quella di destinare il pregiato tempietto – sorto per conservare una Spina della Corona di Gesù – all’esposizione di opere pisane classiche antiche: ci sembra sia la vocazione più pertinente per un luogo di cosi delicata e stupefacente bellezza”.

A Pisa il periodo natalizio diventa una grande opportunità artistica e culturale, oltre che spirituale. Così in questi giorni la Chiesa della Spina ospiterà la grande opera dello scultore pisano (collocata sin dal medioevo sul perimetro esterno del monumento dedicato a San Giovanni) grazie alla concessione, per l’occasione, dell’Opera Primaziale all’Amministrazione Comunale nel segno di una collaborazione davvero encomiabile tesa a valorizzare sempre più la città e le sue straordinarie bellezze. La statua, da oggi collocata all’interno della chiesetta, resterà visibile per tutto il periodo natalizio e oltre, sia per omaggiare l’arte dell’impareggiabile scultore pisano (autentico precursore del Rinascimento, perché recuperò l’estetica classica molto prima dell’esperienza fiorentina, quando la Repubblica pisana si proponeva come degna erede di Roma), sia naturalmente per celebrare la Natività e Maria (a cui il piccolo tempio è dedicato), figura femminile di ineguagliabile bellezza morale.

L’occasione consentirà a cittadini e turisti di ammirare la sconvolgente modernità dell’opera di Giovanni, uno dei pisani più illustri e portatore di un talento vertiginoso, che dimostra quanto l’arte classica sia impareggiabile e intramontabile. Naturalmente l’operazione – conclude Andrea Buscemi – è stata possibile grazie alla grande sensibilità dimostrata dal presidente PierFrancesco Pacini e la Deputazione dell’ Opera del Duomo, a cui vanno i più sentiti ringraziamenti”. Per l’occasione la Chiesa della Spina resterà aperta anche i giorni 24 e 26 dicembre.

By