Nella parte di Mezzogiorno c’è amarezza e malumore: “Non è possibile organizzare gli scontri in questo modo”

PISA – Se dalla parte di Tramontana c’è soddisfazione per il secondo successo consecutivo dalla parte di Mezzogiorno serpeggia il malumore.

Sono molto dure le parole di un vecchio combattente del Gioco alla fine della contesa: “Faccio il Gioco del Ponte ormai dal 1985 e dico che questo comando deve dimettersi in blocco. Non è’ possibile organizzare gli scontro sul ponte in questo modo da parte di gente che non conosce questi valori”.

Serpeggia il malumore anche in qualche tifoso da moltissimi anni del Gioco del Ponte dalla parte di Mezzogiorno: “Hanno mandato una quinta a combattere contro una terza. Questa e’ roba da far perdere il Gioco del Ponte a Mezzogiorno”.

Nico Palla capitano dei Leoni uscito sconfitto contro il Calci dice: “Loro erano più forti, noi potevamo tentare la carta della pressione, ma loro erano più carichi ed hanno vinto meritatamente. Rendiamo merito al capitano del Calci Pellinacci”.

Marco Falugi capitano dei Delfini che è stato sconfitto nel secondo scontro dal Santa Maria e’ telegrafico: “Sono fiero ed orgoglioso dei miei uomini, hanno dato tutto. Non voglio aggiungere altro”.

L’unico scontro vinto da Mezzogiorno sul Ponte se lo è aggiudicato sul Ponte di Mezzo, la squadra del San Martino capitanata da Massimo Brogi il quale commenta così il successo dei suoi uomini: “Sono contento della vittoria anche per il sacrificio che facciamo in palestra tutto l’anno, però secondo me doveva essere adottata dalla nostra parte una strategia diversa nell’affrontare i combattimenti”.

La sfida che ha deciso il Gioco del Ponte 2013 e’ stata quella che ha visto il successo del S, Francesco sul Sant’Antonio. Abbiamo sentito a tal proposito proprio il capitano di Sant’Antonio Franco Ceccanti per tutti “Lo Sceriffo”: “E’ stato un combattimento alla pari, che noi ad un certo punto pensavamo di vincere. Diamo comunque i meriti a S. Francesco. Sono tanti anni che faccio il Gioco del Ponte e chi fa cadere la bandierina ha sempre ragione. Quindi complimenti al S. Francesco”.

I Dragoni sono usciti sconfitti da S. Michele che ha dato il successo a Tramontana. C’è molto rammarico e una punta di polemica nelle dichiarazioni del captano dei Dragoni Davide Rossi: “Non commento il Gioco del Ponte. Non ho più intenzione di elogiare il comando di Mezzogiorno eccetto qualche persona. Noi abbiamo combattuto contro S, Michele con onore. Tutto l’anno facciamo una dura preparazione e tanti allenamenti e noi vogliamo sudarci i combattimenti ed a Mezzogiorno c’è da dare una bella ripulita”.

Il S. Marco ha perso l’ultimo combattimento sul Ponte, anche se ininfluente ai fini del risultato finale. A parlare proprio il,capitano del S. Marco Cristiano Scarpellini che sbotta: “La parte di Mezzogiorno ha le forze e le persone per fare bene, basta organizzare i combattimenti nella giusta maniera. Questo non è stato fatto e i risultati sono questi”.

SOTTO LA SQUADRA DEL S.ANTONIO SUL PONTE DI MEZZO (FOTO PISANEWS.NET)

20130630-014425.jpg

By