Nemmeno la pandemia ha fermato il TI-TANO!


PISA – Con il ritorno del Pisa in campo torna anche il nostro appuntamento con la poesia targato Sandro Cartei, il nostro poeta – scrittore che torna a delizarci con le sue strofe dopo il pari del Pisa a Salerno firmato da Tano Masucci

di Sandro Cartei

A Salerno hanno una grande tifoseria
Avremmo giocato in una bolgia infernale
Invece eccoci qua, a fare i conti con la pandemia. Fischio di inizio, si gioca in un clima surreale

Subito una grande occasione per Marconi
Forza Pisa, i presupposti sono buoni
Poi il gol di Djuric, il gigante, immeritato
Ma come al solito, il Pisa, non si è demoralizzato.

Partita un po’ blanda, su ritmi di agosto
Pisa, soffriamo per te, perché lo sai
Nel nostro cuore, per te, c’è sempre posto.

Metà secondo tempo, il lampo del solito Tano. Palla recuperata, sterzata, botta clamorosa. Bel pareggio, per noi tifosi, ora, la serata si fa gioiosa.

Ed ora, mi raccomando, non chiamatelo più né Masucci, né Gaetano
Chiamatelo solamente….il TI-TANO!”

By