Nerini-Pieragnoli, continua la polemica a distanza

 

PISA – Risulta singolare e francamente patetico che per dare un minimo di visibilità alle proprie azioni il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli faccia un uso smodato dei miei post sui social e affidi le sue isteriche parole addirittura ad un comunicato del suo addetto stampa. Esordisce così Maurizio Nerini capogruppo di Noi Adesso Pisa.

Che poi mi inviti in maniera scomposta a smentire un dato di fatto ergendosi a paladino della grammatica al tempo dei correttori automatici, che di danni ne fanno, è addirittura commovente.

Può darsi anche che la citata riunione svoltasi presso l’Incanto di Boccadarno lunedì 11 non avesse l’ufficialità della associazione del Pieragnoli, ma di fatto, annunciata come pubblica, coinvolgendo gli iscritti a Confcommercio marinesi, il CPT1 nei suoi vertici e addirittura una consigliera comunale, con le risultanze sbandierate ancora una volta sui social, l’ufficialità se l’è presa con una precisa connotazione.

Quindi non è un falso che ci sia stata, non è un falso che ci siano stati 2 assessori della maggioranza ad esporre quella che per me è solo propaganda politica per le prossime elezioni ed è altrettanto vero che chi ha promosso la riunione ha dato loro una bella mano… come capita molto spesso negli ultimi anni.

Per fare commenti politici non ho bisogno di chiedere il permesso a nessuno, lo faccio col consenso popolare che Pieragnoli si sogna di avere, non sopporto la sciocca censura che distoglie l’attenzione dai problemi trattati, ma mai mi permetterei di commentare la salute psichica del mio avversario anche quando evidentemente palesemente compromessa.

By