No alla chiusura dei Lungarni in estate. La richiesta della Confcommercio Pisa

Pisa – Una richiesta fatta all’amministrazione comunale da parte della ConfcommercioPisa tramite il suo direttore Federico Pieragnoli, proprio nel giorno in cui il provvedimento di chiudere i Lungarni in estate prende il via: “Abbiamo da sempre osteggiato l’estensione della Ztl ai Lungarni, perché penalizza in maniera fortissima il lavoro di ristoratori e pubblici esercizi del centro storico pisano. Contro questa decisione siamo arrivati persino a organizzare il funerale del commercio, un segnale chiarissimo lanciato a suo tempo al comune nella speranza che retrocedesse da questo provvedimento. Purtroppo, nonostante la chiusura negli anni di diverse attività e i tanti disagi patiti dagli imprenditori, in otto anni non c’è stato niente da fare”.Però adesso la situazione è cambiata” – prosegue il direttore – “considerando che i cinque anni di mandato sono scaduti e che proprio a partire da giugno prossimo le elezioni amministrative partoriranno un nuovo sindaco ed una nuova giunta. Alla luce di tutto questo, ci sembra opportuno, logico e sensato rinviare questa delicata e discutibile decisione a dopo le elezioni, quando i nuovi amministratori decideranno in tutta libertà il da farsi, accettando magari il confronto e il dialogo con le associazioni di categoria”.

Pieragnoli non ha dubbi che “questo rinvio produrrebbe benefici per tutti, per l’amministrazione uscente, che avrebbe l’occasione di dimostrare sensibilità rispetto alle richieste degli imprenditori, per ristoranti e pubblici esercizi, che non si vedrebbero privati di una fetta significativa di clientela, per lo stesso centro storico di Pisa che non resterebbe in balia solo e soltanto dei soliti e ben noti balordi”.

By