Il “No” di Volterra all’ampliamento della discarica di Bulera

Volterra – Contrarietà da parte del Comune di Volterra ampliamento, riprofilatura e chiusura in sicurezza della discarica di Bulera.

Durante la Conferenza dei Servizi svoltasi nei giorni scorsi alla presenza del sindaco Marco Buselli, del consigliere con delega alla frazione di Saline di Volterra Tiziana Garfagnini e dell’architetto Alessandro Bonsignori, il primo cittadino ha affermato: «Per la terza volta non sono riusciti a chiudere sulla questione, che, a parer nostro, presenta molti aspetti critici – dichiara il primo cittadino Buselli –  In particolare Arpat ha ammesso di non aver fatto finora una valutazione, riservandosi comunque di produrla, riguardo il traffico pesante che attraverserà l’abitato di Saline di Volterra, con le ulteriori criticità relative a potenziali sversamenti».

Nelle osservazioni del Comune di Volterra alla procedura di V.I.A.(Valutazione di Impatto Ambientale), si legge che «l’abitato di Saline, in conseguenza dell’ampliamento della discarica, dovrà continuare a subire per ulteriori 9 anni un persistente volume di traffico in direzione di andata e ritorno dalla discarica “Bulera” con trasporto, per altro, di materiale ad elevato pericolo specifico, con conseguenti possibili rischi per la salute pubblica e per l’ambiente». A tal proposito l’amministrazione comunale evidenzia la necessità «qualora via sia un’espressione favorevole del procedimento di V.I.A. da parte dell’Autorità competente, di installare una centralina di monitoraggio della qualità dell’aria da posizionare nell’abitato di Saline di Volterra».

By