Nocerina, il procuratore Palazzi chiede l’esclusione dal campionato e pesanti squalifiche

PISA – Esclusione della Nocerina dal campionato di Prima Divisione e assegnazione, da parte del Consiglio Federale, a un campionato di categoria inferiore, oltre a 10mila euro di ammenda: è questa la richiesta che il Procuratore federale Stefano Palazzi ha avanzato ai giudici della Commissione Disciplinare in merito a Salernitana-Nocerina, il match interrotto lo scorso 10 novembre dopo 21 minuti di gioco per raggiunto numero minimo dei giocatori della Nocerina.

Il Procuratore ha chiesto anche l’inibizione per 4 anni e 6 mesi del presidente Luigi Benevento e, per 3 anni e 6 mesi, del direttore generale Luigi Pavarese. Chiesta inoltre la squalifica di 3 anni e 6 mesi per Gaetano Fontana (allenatore), Salvatore Fusco (allenatore in seconda), Giovanni Rosati (medico sociale) e per i giocatori Carlo Cremaschi, Domenico Danti, Davide Evacuo, Luca Ficarrotta, Edmunde Etse Hottor, Celso Daniel Jara Martinez, Iuzvisen Petar Kostadinovic, Franco Lepore, Giancarlo Malcore, Carmine Polichetti e Lorenzo Remedi.

In mattinata la Commissione, presieduta dall’avv. Sergio Artico e composta da Massimo Lotti, Franco Matera, Arturo Perugini e Gianfranco Tobia, aveva accolto l’istanza di stralcio riguardo alla posizione dell’amministratore unico della Nocerina Giovanni Citarella che, avendo subito un provvedimento di arresto per associazione a delinquere, secondo i giudici “non è in condizione di esercitare pienamente il proprio diritto di difesa”.

Fonte: www.tuttolegapro.com

20140121-160035.jpg

By